ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Le chiusure pasquali saranno l'ultimo sacrificio per battere il covid?

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Le chiusure pasquali saranno l'ultimo sacrificio per battere il covid?
Diritti d'autore  AP Photo/Peter Dejong
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Europa cerca di evitare il peggio di una terza ondata pandemica. I Paesi Bassi rinforzano le dighe antivirali prolungando di altre tre settimane il già severo confinamento. Aumentano infatti i casi di covid.

Bar e ristoranti chiusi a ottobre dovranno restar ancora con le saracinesche abbassate. Unica consolazione il coprifuoco spostato di un'ora. Dalle 22 in poi.

Dice il premier olandese incaricato Mark Rutte:

"Vi chiedo una volta ancora di rispettare le regole fondamentali. Come già è stato fatto. Siamo riusciti a tenere a distanza la terza ondata e vorrei continuare così. Penso che proprio il nostro comportamneto sia lo strumento per l'allentamento delle misure"

Un po' piu a nord, anche la Norvegia ha posticipato la riapertura, anzi, ha imposto nuove misure restrittive, come il divieto di servire alcool in pubblico. Il Paese scandinavo avrebbe dovuto cominciare proprio in questi giorni una graduale riapertura, ma i casi di covid con tutte le varianti sono aumentati.

Mardedì è stato un giorno di riflessione con candele e raccoglimento per il Regno Unito pensando ai morti di covid e a tutti che coloro che dovranno essere salvati, economia compresa.

Uno sguardo a quello che è accaduto e al prezzo pagato, con il premier Boris Johnson che rispolvera i suoi studi classici:

"è stato un momento epico di resistenza e privazioni, con compleanni di bambini cancellati, matrimoni rinviati e ritrovi in famiglia o d'altro tipo eliminati dalle agende. E ancor peggio, abbiamo sofferto per i molti lutti".

Ma c'è già chi pensa all'economia vacanziera. Grecia e Spagna si preparano ad allentare le restrizioni per i voli provenienti dal Regno Unito.

Il Paese iberico aprirà agli aerei in provenienza dalla Gren Bretagna la settimana prossima. Ma al momento guai a uscire dal Regno unito per ragioni non essenziali, si rischia una multa di 5000 sterline.