ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Braccio di ferro UE-Mosca su Sputnik V. Putin: "UE difende interessi e non le persone"

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Braccio di ferro UE-Mosca su Sputnik V. Putin: "UE difende interessi e non le persone"
Diritti d'autore  Alexei Druzhinin/Russian Foreign Ministry Press Service
Dimensioni di testo Aa Aa

Sale la tensione fra Unione Europea e Mosca sul vaccino russo contro il Covid-19 . Dopo le parole di Thierry Breton, commissario europeo per il mercato interno e i servizi della Commissione Europea, che aveva detto che l'Europa "non ha assolutamente bisogno di Sputnik V", è arrivata la risposta del Presidente russo Vladimir Putin.

Nel corso di una video-conferenza con gli sviluppatori del siero, Putin ha definito come "strane" le dichiarazioni di Breton, che secondo il presidente possono indicare la volontà di difendere gli interessi di alcune aziende piuttosto che delle persone. "Non costringiamo nessuno a fare nulla - ha affermato il leader del Cremlino. Ma ci interroghiamo sugli interessi difesi da queste persone, quelli delle case farmaceutiche o quelli dei cittadini europei?"

EMA: decisione su Sputnik V a fine aprile

Sputnik V è "uno dei vaccini più efficaci al mondo" ha affermato il premier russo Mikhail Mishustin in dichiarazioni riportate dall'agenzia Tass, aggiungendo che il vaccino Sputnik V contribuirà "a far fronte alle minacce e ai rischi che derivano dalla pandemia di coronavirus". Le parole di Breton hanno suscitato la reazione anche del Russian Direct Investment Fund (Rdif), fondo sovrano che ha finanziato la ricerca sul vaccino russo, che ha accusato il commissario europeo di "faziosità".

Al momento i governi europei non spingono per firmare un accordo di acquisto congiunto con i russi. Si attende il via libera scientifico dell’EMA. Esperti dell’Agenzia europea del farmaco sono attesi in Russa il 10 aprile. Ad annunciarlo il ministro della Salute Mikhail Murashko in un incontro con il Putin sulla vaccinazione contro il Covid. L’EMA dovrebbe fare il punto a fine aprile. Quando potrebbe arrivare una svolta.