ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Si moltiplicano le proteste contro le misure anti-covid. In breve i Paesi europei sulle barricate

euronews_icons_loading
Si moltiplicano le proteste contro le misure anti-covid. In breve i Paesi europei  sulle barricate
Diritti d'autore  Francisco Seco/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia di fermi sono spiccati in Austria, Belgio e Paesi Bassi in seguito alle proteste contro le nuove misure restrittive che stanno mettendo in ginocchio l'economia del Vecchio Continente.

Anche se a Vienna tutte le manifestazioni sono state vietate, domenica nella centrale piazza Maria teresa si sono radunate circa cinque mila persone per protestare contro le restrizioni.

Arresti anche a Bruxelles per bloccare sul nascere due cortei di protesta.

Il Belgio è uno dei Paesi europei più colpiti dalla pandemia proporzionalmente al numero degli abitanti e le misure restrittive messe in atto hanno ridotto i numeri dell'infezione, decongestionando gli ospedali.

Per Constance manifestare ora è indispensabile, se non ci uccide il virus ci uccide la situazione economica drammatica, dice la giovane.

Manifestazioni con degenerazioni violente anche nei Paesi Bassi, a Amsterdam una forte mobilitazione di forze dell'ordine s'è stata domenica per una manifestazione non autorizzata che si è svolta in modo pacifico.

Proteste anche in Slovenia dove le scuole e appena riaperte sono state richiuse in almeno due regioni. Molti genitori sostengono che il virus circoli sono nelle case di riposo.