ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Elezioni Usa, anche Putin "riconosce" la vittoria di Biden: "pronti a lavorare insieme"

Di Euronews
marzo 2011, il presidente russo stringe la mano all'allora vicepresidente statunitense Biden
marzo 2011, il presidente russo stringe la mano all'allora vicepresidente statunitense Biden   -   Diritti d'autore  Alexander Zemlianichenko/AP2011
Dimensioni di testo Aa Aa

Alla fine, anche il Cremlino si è deciso.

A sei settimane dal voto, e dopo una serie di ricorsi respinti per Donald Trump, Vladimir Putin si è congratulato con il Presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden.

In una dichiarazione appena rilasciata, il Presidente russo si è dichiarato "pronto a interagire e a mettermi in contatto" col neo-eletto omologo americano.

"Putin - si legge inoltre in una nota del Cremlino - ha augurato al presidente eletto ogni successo e ha espresso fiducia che la Russia e gli Stati Uniti, che hanno una responsabilità speciale per la sicurezza e la stabilità globale, possano, nonostante le loro differenze, aiutare davvero a risolvere i molti problemi e le sfide che il mondo deve affrontare".

Molte altre nazioni si sono congratulate con Biden poco dopo l'annuncio dei risultati all'inizio di novembre, ma Putin ha scelto di aspettare che il Collegio Elettorale formalizzasse la vittoria, oppure che un candidato rilasciasse una concessione.

Il Presidente uscente Donald Trump si è ripetutamente rifiutato di riconoscere la sconfitta, promuovendo invece ricorsi basati su accuse di frode elettorale.

Lunedì sera, però, il collegio elettorale ha dato a Biden 306 voti contro i 232 di Trump - formalizzando così la vittoria del democratico.

"Aspettiamo solo la fine del confronto politico interno", aveva detto Putin alla fine del mese scorso, riferendosi alla contestazione del tribunale di Trump sulla veridicità del risultato.