ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il Regno Unito primo paese ad autorizzare il vaccino: disponibile dalla prossima settimana

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Il Regno Unito primo paese ad autorizzare il vaccino: disponibile dalla prossima settimana
Diritti d'autore  JOEL SAGET/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

La Gran Bretagna è il primo paese al mondo ad autorizzare la commercializzazione di un vaccino anti-Covid: sarà disponibile al pubblico già dalla prossima settimana.

Il via libera inglese

Si tratta del vaccino Pfizer-BioNTech, che ha ottenuto l'autorizzazione dalla MHRA (Medicines and Healthcare products Regulatory Agency), l'Agenzia britannica di controllo dei prodotti farmaceutici e sanitari.

"Il governo ha accettato la raccomandazione dell'autorità di regolazione sui farmaci del Regno, la MHRA, per approvare l'uso del vaccino Covid-19 della Pfizer-BioNTech", si legge in un comunicato del ministero della Sanità inglese.
"Il vaccino sarà disponibile in tutto il Regno Unito a partire dalla prossima settimana, con la priorità agli anziani delle case di riposo e il personale medico", aggiunge il ministero della Sanità.

Il Regno Unito ha già ordinato 40 milioni di dosi, sufficienti per vaccinare 20 milioni di persone, con due iniezioni ciascuna.
Presto dovrebbero essere disponibili altre 10 milioni di dosi, in arrivo nel paese nei prossimi giorni.

La MHRA afferma che il vaccino offre fino al 95% di protezione contro il virus ed è sicuro per il lancio delle vaccinazioni di massa.

Johnson: "Fantastico!"

In un tweet, il premier britannico Boris Johnson esclama: è fantastico!

Vaccinazioni di massa in Germania: "Una grande macchina organizzativa"

Intanto, in Germania, si stanno allestendo sale per la vaccinazione anche in palestre e strutture sportive, centri commerciali in disuso, ex aeroporti, stadi, fiere, sale concerti e persino chiese.

La vaccinazione di massa voluta dalla Cancelliera Angela Merkel prenderà il via da metà dicembre.
I primi ad essere vaccinati saranno gli anziani e i cittadini delle categorie a rischio, poi il personale medico, la polizia e gli insegnanti.

Il presidente del distretto di Werra-Meissner, coinvolto in queste "grandi manovre", Stefan Reuß, spiega che si tratta di una grande macchina organizzativa.

"La sfida principale sarà il personale. Ciò significa che dobbiamo trovare un numero sufficiente di medici e di personale medico qualificato, che sia in grado di effettuare questo gran numero di vaccinazioni e per questo abbiamo bisogno di un sostegno urgente".

Attesa per l'autorizzazione europea e americana

Pfizer e BioNTech hanno presentato richiesta di autorizzazione anche alla Food and Drug Administration (FDA) americana e all'European Medicines Agency (EMA) dell'Unione Europea: in entrambi i casi si tratta di procedure di valutazione accelerate, che per l'Europa si dovrebbero concludere entro fine dicembre.