ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid: chiesta l'autorizzazione per il vaccino di Moderna

Access to the comments Commenti
Di Cinzia Rizzi Agenzie:  ANSA, AP
euronews_icons_loading
La sede di Moderna
La sede di Moderna   -   Diritti d'autore  Bill Sikes/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Nella giornata che potrebbe segnare una svolta nella lotta contro il Covid, Moderna fa richiesta all'Agenzia europea per i medicinali Ema di un'autorizzazione condizionata e alla Fda statunitense di un'autorizzazione all'uso di emergenza per il suo vaccino. Un vaccino che è efficace al 94,1% e al 100% nella capacità di prevenire le forme gravi.

"Riteniamo che questi dati siano solidi e dovrebbero essere sufficienti per consentire l'autorizzazione all'uso d'emergenza negli Stati Uniti e speriamo anche per le autorizzazioni all'immissione in commercio a livello globale", dichiara Tal Zaks, medico capo di Moderna.

Nella fase 3 della sperimentazione - che ha coinvolto 30.000 volontari, tra cui 196 casi di Covid, di cui 30 gravi - il vaccino è stato "generalmente ben tollerato", ha fatto sapere l'azienda americana.

"In termini di preoccupazioni significative per la sicurezza, di gravi minacce per la nostra salute, finora non ne abbiamo avute", spiega Zaks. "Naturalmente, continuiamo a monitorare e continueremo a farlo. durante il processo, il monitoraggio continua".

Il 17 dicembre il Comitato consultivo sui vaccini e sui prodotti biologici correlati della Fda dovrebbe riunirsi per analizzare i dati di efficacia e sicurezza del candidato vaccino anti-Covid mRNA-1273. Una volta assicurata l'autorizzazione all'uso di emergenza, il vaccino verrà subito distribuito.

La scorsa settimana l'Unione europea ha approvato il sesto contratto, per garantire un vaccino. Verranno acquistate fino a 160 milioni di dosi prodotte da Moderna e ogni Stato membro lo riceverà contemporaneamente su base proporzionale.