ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Danimarca, la tradizione del vetro rivista attraverso il design contemporaneo

euronews_icons_loading
L'arte vetraria danese
L'arte vetraria danese   -   Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

C'è del vetro in Danimarca e il suo design ha una storia secolare, che si è ripensata attraverso pezzi unici: vasi e bicchieri, bottiglie realizzate per ristoranti come NOMA, piccole e grandi opere d'artigianato.

In attesa dell'anno del vetro dell'Onu, che cade nel 2022, la più importante collezione di glass design danese ha trovato spazio a Holmegaard Værk, la più grande fabbrica di vetro a 50 km da Copenaghen.

Dice Alicia Duran, presidente della Commissione internazionale per il vetro, che ha come obiettivo la promozione del comparto: "In questo momento, il design danese del vetro è in testa alle tendenze di settore nel mondo".

Un settore d'eccellenza in Danimarca, anche secondo il giornalista britannico, esperto di antiquariato del vetro, Andy McConnell: "In molti casi è possibile ammirare un centinaio di pezzi dell'arte vetraria e dire: è danese, anche questo è danese e pure l'altro ecc. Ma perché, qual è l'essenza che lo distingue?".

La storia della produzione del vetro risale al 3.600 a.C. circa in Mesopotamia. Ma la perizia - che l'Italia conosce anche attraverso gli splendidi vetri di Murano - è diventato un tratto distintivo della produzione danese.

A Holmegaard sono in mostra circa 40mila esemplari, raccolti in 195 anni. La fabbrica è diventata leader nel mondo: il design e le linee dei pezzi Holmegaard sono ancora oggi riprodotti in tutto il mondo, e venduti in 135 Paesi per un giro d'affari di oltre 346 milioni di dollari.