ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Brogli, nessuna traccia. I dem Usa: "Fermate questo circo"

euronews_icons_loading
Brogli, nessuna traccia. I dem Usa: "Fermate questo circo"
Diritti d'autore  J. Scott Applewhite/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

A più di una settimana dal martedi elettorale statunitense non è ancora emersa alcuna prova di brogli o di alterazione del voto, nonostante le veementi quanto generiche accuse lanciate dallo sconfitto Trump. A smentire la tesi del presidente uscente arriva il documento diffuso da un comitato di funzionari federali e statali, che afferma di non aver trovato prove di manipolazioni.

E i democratici alla Camera invitano a guardare avanti. Nancy Pelosi, presidente della Camera: "Fermate questo circo, e mettetevi al lavoro su ciò che conta davvero per i cittadini statunitensi, a cominciare dalla salute e dalla sicurezza economica". Chuck Schumer, capogruppo democratico al Senato: "Le elezioni sono finite, il tema è chiuso. Il presidente Trump ha perso. Joe Biden sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti. Kamala Harris sarà la prossima vicepresidente degli Stati Uniti. Senatori repubblicani, smettetela di negare la realtà. Smettete di seminare deliberatamente e irresponsabilmente dubbi sul processo democratico e iniziate a concentrarvi sul Covid. "

Mentre dall'entourage di Trump non arriva alcun segno di ripensamento, c'è ora chi si interroga su quale sia davvero la strategia che il capo dello stato uscente ha deciso di seguire. Secondo alcuni potrebbe gettare la spugna già la prossima settimana, se il riconteggio in Georgia confermasse la vittoria di Biden, ma altri non escludono che la questione si riproponga a livello del collegio dei Grandi elettori.