ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Parigi, prima giornata del processo per la strage al Charlie Hebdo

euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Michel Euler/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Si è aperto davanti alla Corte d'Assise speciale di Parigi il processo per gli attacchi allla redazione di Charlie Hebdo e al supermercato Hyper Cacher, avvenuti nel gennaio del 2015 e costati la vita a 17 persone.

Quattordici gli imputati, che devono rispondere di favoreggiamento nei confronti degli autori delle stragi, i fratelli Kouachi e Amedy Coulibaly, tutti e tre uccisi dalle forze speciali: 11 di questi erano presenti in aula.

Thibault de Montbrial, avvocato della parte lesa, parla del processo come di una occasione storica per la difesa della democrazia, della libertà e degli stessi valori che sono alla base della Repubblica francese. "Lo scontro su questi temi si svolge in aula, ma anche al di fuori di essa".

Inizialmente l'avvio del processo era previsto prima dell'estate, in una data poi rivista a causa dalla pandemia.

Le udienze, tra rigidissime misure di sicurezza, dovrebbero andare avanti sino al 10 novembre.

Per la Francia le stragi di gennaio 2015 furono le prime di una serie culminata con gli attentati al Bataclan, allo Stade de France e in diversi quartieri della capitale.

Francois Mori/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
AP PhotoFrancois Mori/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.