Quest'anno i tori di san Firmino non correranno per le strade di Pamplona

Quest'anno i tori di san Firmino non correranno per le strade di Pamplona
Diritti d'autore 
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A causa del coronavirus quest'anno il festival non ci sarà. Perdita secca di 100 milioni di euro

PUBBLICITÀ

Questo 7 luglio, la città spagnola di Pamplona convive con il "Non-San Fermin Festival". A mezzogiorno i tradizionali fuochi d'artificio avrebbero dovuto essere sparati da un balcone del municipio con migliaia di persone a celebrare l'atto, nella piazza del municipio e i tori avrebbero dovuto correre per strada. Quest'anno, invece, è stato esposto uno striscione che dice "vivremo". Gli agenti di polizia sono stati schierati in Plaza del Ayuntamiento per evitare la folla.

Il Consiglio comunale di Pamplona ha annunciato la sospensione del festival di San Fermin, aggiungendo l'evento a una lunga lista di cancellazioni culturali in tutta la Spagna dall'inizio dell'epidemia di COVID-19 nel paese. Così il sindaco di Pamplona.

Così Enrique Maya, sindaco di Pamplona: "Le persone sono tristi e questo è importante. Da un punto di vista economico, significa un sacco di soldi che non guadagneremo, come 100 milioni. Ma questo è un esercizio di responsabilità perché questa pandemia, questo virus è lì ed è" piace "grandi raduni ... e questa celebrazione è sempre stata incentrata sui raduni, sull'essere tutti insieme, vicini gli uni agli altri"

È stato anche lanciato un video con personale medico che dice agli spettatori: "è sufficiente essere irresponsabili un giorno per rovinare tre mesi degli sforzi di tutti", un riferimento al blocco che la Spagna ha imposto da metà marzo a metà giugno.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna, la sinistra fa campagna elettorale sull'edilizia abitativa per conquistare i più giovani

Migranti, alle isole Canarie arrivano sempre più minori non accompagnati: si moltiplicano i centri

Barcellona: trattenuta nave da crociera con 1.500 passeggeri, 69 boliviani con visti Schengen falsi