ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Una porzione di Catalogna torna in lockdown

euronews_icons_loading
Una porzione di Catalogna torna in lockdown
Diritti d'autore  Emilio Morenatti/AP2020
Dimensioni di testo Aa Aa

Riparte in una porzione della Catalogna la coreografia delle tensostrutture per il triage e le ambulanze per i ricoveri dei casi sospetti di coronavirus. La Generalitat catalana ha deciso di mettere in quarantena nelle loro case gli abitanti di 38 piccoli comuni della provincia di Segrià.

Nuovo confinamento per 200.000 spagnoli

Nella zona sarebbero 9 i focolai attivi. Circa 209.000 persone dell'area di Lleida sono state messe in quarantena a fronte dell'aumento dei casi di coronavirus registrati negli ultimi giorni. Fino alle ore 16:00 ai residenti sarà permesso circolare poi non più con l'eccezione dei lavoratori che devono spostarsi.

La preoccupazione per le persone a rischio

La maggiore preoccupazione in questi casi riguarda le persone vulnerabili, come ha avuto modo di dire i conferenza stampa Alba Vergés, assessore alla sanità della Regione autonoma di Catalogna: "Dobbiamo prendere misure specifiche a Lleida e rafforzare la prevenzione anche nelle strutture sanitarie e in alcuni degli ospedali" ha precisato Vergés.

128 nuovi casi

Il numero di persone infette nell'area di Lleida è salito a 4.030 dall'inizio della pandemia. Nell'ultima settimana sono state registrate 356 nuove infezioni, con il picco più alto il 1 ° luglio, con 128 nuovi casi positivi.