ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La bioeconomia si può fare, anche su scala industriale

euronews_icons_loading
La bioeconomia si può fare, anche su scala industriale
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Come catapultare su scala industriale la produzione di bioprodotti come certi ingredienti speciali del latte in polvere per bambini? A Ghent, in Belgio, un progetto sostenuto dalla politica di coesione europea sta aiutando centinaia di aziende a fare il gran salto riducendo i rischi e accelerando il processo.

Dalla biomassa al latte in polvere

Il latte materno è ricco di elementi, come gli oligosaccaridi, che proteggono il bambino dalle infezioni virali e batteriche. Questi carboidrati, il terzo componente del latte materno per quantità, possono anche essere fabbricati su larga scala e a basso costo come bioprodotti e inclusi nella formula del latte in polvere per bambini.

Un'idea innovativa sviluppata su scala industriale presso il Bio Base Europe Pilot Plant, un progetto europeo con sede a Ghent, in Belgio. Ma che cos'è un prodotto a base biologica? Risponde Wim Soetaert, Ceo di Bbepp: "Un prodotto a base biologica è un prodotto che può essere di qualsiasi genere, può essere una plastica, può essere un ingrediente alimentare, può essere un prodotto chimico, può essere praticamente qualsiasi cosa ma è realizzato a partire dalla biomassa, tipicamente una pianta. L'importante è che sia rinnovabile".

Dai grammi alle tonnellate

Il Bbepp, un'ex caserma dei vigili del fuoco, è un impianto pilota unico in Europa. I clienti arrivano con bioprodotti innovativi su scala molto ridotta, con l'obiettivo di passare dai grammi alle tonnellate. Dal 2008 hanno beneficiato di questo servizio 120 aziende e 45 progetti pubblici.

Il bilancio d'investimento di Bbepp è di 12,9 milioni di euro, di cui 3,4 milioni sono stati forniti dalla politica di coesione europea. Finora sono stati completati 322 progetti industriali.

L'impianto pilota di Ghent non si è fermato nemmeno durante la crisi del coronavirus. A entusiasmare l'ingegnera Isabel Prieto è la varietà di progetti provenienti da tutta Europa: "L'importante, e quello che amo di più di questo lavoro - dice -, è che abbiamo tutti lo stesso obiettivo, di poter riuscire a implementare questa bioeconomia nel mondo e che i politici e la gente si rendano conto che sì, è possibile".

Produrre carboidrati a prezzi accessibili e su ampia scala

Ed è quello che fa Inbiose con diversi prodotti, fra cui gli oligosaccaridi per il latte in polvere per bambini. Il direttore commerciale dell'azienda, Wesley Carpenter, spiega in che modo: "È attraverso avanzati processi di fermentazione che siamo ora in grado di produrre questi carboidrati a prezzi accessibili e su ampia scala. È una semplice polvere bianca e soffice. Sembra zucchero, ha un sapore un po' dolce, ma in realtà è un oligosaccaride molto avanzato. È esattamente la stessa molecola che troviamo nel latte umano".

Prima che venisse creata quest'innovazione, gli oligosaccaridi, elementi essenziali per rafforzare il sistema immunitario del bambino nei primi mesi di vita, in grado anche di prevenire allergie ed eczemi, erano completamente assenti dalla formula del latte in polvere.