ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19: le famose droplets causa di morte nella metro londinese?

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Virus Outbreak Britain
Virus Outbreak Britain   -   Diritti d'autore  Alberto Pezzali/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Una dipendente della metro britannica è morta di covid-19 dopo gli sputacchi di uomo che gridava di essere infetto.

Belly Mujinga lavorava come controllore nella stazione Victoria, era il 22 marzo, insieme a lei c'era anche un'altra collega.

La cugina Agnes Ntumba ricorda che le due colleghe

''Sono uscite dalla barriera e hanno visto questa persona, gli hanno chiesto, cosa ci facesse lì e per tutta risposta lui le ha iniziato a battibeccare".

Le due donne si sono ammalate di lì a poco e Mujinga è morta in ospedale il 5 aprile per problemi respiratori.

Il marito Lusamba Gode Katalay è stravolto: "Non hanno ricevuto maschere o guanti, sono i suoi datori di lavoro, l'azienda e lo Stato a doverli fornire. Io e Ingrid (la figlia di 11 anni) abbiamo visto Belly il 2 aprile quando è partita per l'ospedale. Quindi non l'abbiamo più vista. È morta e l'abbiamo seppellita senza che potessimo vederla un' ultima volta".

Al momento non è stato ancora confermato come Mujinga abbia contratto il virus.

Il sindacato ha avviato un'indagine perché troppe domande restano ancora senza risposta nella gestione da parte dell'azienda della pandemia.