ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19, Regno Unito: l'istruzione in lockdown

euronews_icons_loading
Covid-19, Regno Unito: l'istruzione in lockdown
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Lockdown learning, l'istruzione durante il confinamento. Oppure, quando la sala da pranzo si trasforma in aula. I genitori devono destreggiarsi tra il proprio lavoro e l'insegnamento ai propri figli e questo spesso significa diventare creativi. "Mi piace stare a casa, perché puoi riposare quando vuoi", spiega Poppy, di 7 anni. "Ma allo stesso tempo mi mancano gli insegnanti e i miei amici". E se la figlia si sente come a scuola, la madre è salita di grado dopo settimane di insegnamento. "Nella prima settimana di isolamento, mamma è stata promossa a preside della scuola", scherza.

Bambini e mamma si allenano tutti i giorni, facendo attività fisica ed è stata anche creata una macchinetta, per così dire, per gli spuntini tra una lezione e l'altra.

Ma per alcuni è più impegnativo. Carlene Bender, ad esempio, deve condividere il proprio laptop con i figli di 16 e 11 anni. "Se mio figlio maggiore va a dormire alle 5 del mattino, allora posso lavorare dalle 5 fino a mezzogiorno, finché non si sveglia", dichiara la donna d'affari. "Lavoriamo un po' a rilento io e i miei figli in questo momento".

Non solo i genitori, ma anche gli insegnanti sono preoccupati per l'apprendimento a casa. "La vita a casa può essere dura per i bambini, soprattutto in questo periodo in cui i genitori sono in telelavoro e non hanno tutto il tempo che vorrebbero per educare i figli", racconta Bryony Gardiner, maestra delle elementari. "Quindi, assicurarsi che ricevano l'istruzione e il sostegno necessari e che stiano bene è una priorità assoluta".

Ma, quando riapriranno le scuole nel Regno Unito? E che impatto avrà questo sulla salute della nazione? L'opinione pubblica sulla chiusura delle scuole è più che mai divisa. I ricercatori dell'Imperial College di Londra dicono che gli istituti dovrebbero rimanere chiusi a tutti, tranne che ai figli di lavoratori di settori chiave, in modo da mantenere il distanziamento sociale. Ma i ricercatori dello University College ritengono che mantenere le scuole chiuse impedisca solo il 2-4% circa dei decessi. Quindi cosa ne pensano i sindacati? "Abbiamo chiesto al governo di fornire DPI, dispositivi di protezione individuale, anche per gli insegnanti", spiega il sindacalista Gareth Young (Nasuwt). "Ma anche di fare attenzione a cose veramente basilari, come l'accesso degli insegnanti all'acqua calda e al sapone, oltre al fatto che si possano applicare le regole di distanziamento sociale".

Nel frattempo, le lezioni a casa continuano, fino a quando non verrà deciso che sarà sicuro tornare in classe.