EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Coronavirus: il mercato nero sanitario smantellato da Europol

Coronavirus: il mercato nero sanitario smantellato da Europol
Diritti d'autore DKDR
Diritti d'autore DKDR
Di Cinzia Rizzi
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

4,4 milioni di unità di farmaci contraffatti sequestrati, 37 gruppi criminali organizzati smantellati, 121 arresti, e 2500 link online chiusi

PUBBLICITÀ

4,4 milioni di unità di farmaci contraffatti sequestrati. 37 gruppi criminali organizzati smantellati, 121 arresti, e 2500 link online (siti, account social, marketplace, pubblicità) chiusi. Queste sono le cifre dell'operazione mondiale condotta da Europol, alla quale hanno partecipato 90 Paesi. Lo ha reso noto la presidente della Commissione europea.

"Secondo le nostre agenzie, la quantità di criminalità informatica nell'Unione Europea è aumentata e il numero di farmaci contraffatti - come spray disinfettanti o cure miracolose - venduti online è sbalorditivo", spiega la presidente Ursula Von der Leyen. "I prodotti medici più spesso offerti online in questi giorni sono mascherine chirurgiche contraffatte. Se viene sviluppato un vaccino contro il nuovo coronavirus, il vostro governo e le istituzioni pubbliche lo annunceranno. Lo saprete da fonti attendibili". La presidente ha poi esortato a pensarci due volte, prima di comprare un farmaco online, valutando bene da dove viene. 

Le mascherine chirurgiche contraffatte, in questo periodo di lotta contro il Covid-19, sono l'articolo sanitario più venduto per via telematica. Anche le truffe online sono in crescita, con la popolazione in confinamento, che si affida spesso all'e-commerce, per evitare di uscire di casa o più semplicemente per penuria di questo tipo di prodotti in farmacie e supermercati.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"

Nato: leader europei confermano l'impegno, Cina definita 'sostenitore decisivo' di Mosca

Polonia e Lituania chiedono supporto all'Ue e alla Nato per difendere i confini