EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Il coronavirus spaventa le aziende della telefonia mobile

Il coronavirus spaventa le aziende della telefonia mobile
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Alberto De Filippis
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Molti giganti danno forfait al MWC 2020

PUBBLICITÀ

Il Coronavirus sta facendo strage di aziende a Barcellona. Al Mobile World Congress, uno dei più importanti happening al mondo dedicati alla telefonia cellulare, il timore di non poter garantire la sicurezza sanitaria ai propri dipendenti sta spingendo gruppi come Sony a dare forfait all'appuntamento che apre i battenti fra circa due settimane. E questo nell'edizione in cui Sony voleva presentare la nuova serie di telefonini Xperia.

Sony è solo uno dei giganti spaventati dalla malattia. Amazon, Nvidia, Lg ed Ericsson avevano già detto che sarebbero mancati all'appuntamento 2020.

Sony dà ufficialmente forfait

Questo ha spinto la Catalogna a dare un giro di vite ai controlli. Vietato ad esempio l'ingresso a chiunque in provenienza dalla provincia di Hubei, la stessa della città di Wuhan, epicentro del virus. Bisognerà anche dimostrare da dove si proviene in Cina. Controllata la temperatura di chiunque voglia entrare alla fiera.

Ma questa non è una buona notizia, perché anche il comparto hoteliero sta soffrendo parecchio. Non è che Barcellona rappresenti un rischio più elevato rispetto ad altre città europee, ma il fatto che si attendono come sempre grandi quantità di professionisti provenienti dall'Asia, terra dove si produce la quasi totalità dei terminali telefonici del mondo che ha spinto molti a non intervenire.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Pechino, "i contagi sono 60mila". La Cina rivede i criteri di diagnosi

Barcellona: trattenuta nave da crociera con 1.500 passeggeri, 69 boliviani con visti Schengen falsi

Spagna, a Barcellona la manifestazione contro la chiusura delle centrali nucleari