EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Dopo Brexit: verso un referendum per l'Irlanda unita?

Dopo Brexit: verso un referendum per l'Irlanda unita?
Diritti d'autore APJane Barlow
Diritti d'autore AP
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Si moltiplicano le spinte centrifughe nel Regno unito dopo Brexit. La Scozia vuole un secondo referendum e anche in Irlanda si dibatte di un referendum per un'Irlanda unita, viste le preoccupazioni legate all'economia

PUBBLICITÀ

Un effetto domino che potrebbe compromettere l'unità del Regno Unito, dopo l'uscita di Londra dall'Unione europea. Le spinte centrifughe si moltiplicano a Edimburgo e nell'Irlanda del Nord si discute di un voto per unire l'isola.

La Scozia anti Brexit

La governatrice scozzese Nicola Sturgeon vuole un nuovo referendum sull'indipendenza della Scozia perché la regione possa rientrare, liberata dal vincolo con Londra, nell'Unione europea.

"Il nostro compito è persuadere gli scozzesi a scegliere l'indipendenza - ha detto Nicola Sturgeon, primo ministro scozzese - In questo processo ci assicureremo il diritto di scegliere con un referendum". La bandiera dell'Unione continuerà a sventolare sui palazzi del governo di Edimburgo anche dopo Brexit.

Il nostro compito è persuadere gli scozzesi a scegliere l'indipendenza
Nicola Sturgeon
Primo ministro della Scozia

Brexit minaccia l'economia irlandese, ci sarà un referendum per un'Irlanda unita?

Insieme agli scozzesi anche gli irlandesi sono preoccupati. Il primo ministro chiede un accordo di libero commercio senza condizioni. "Un fallimento nel garantire un accordo commerciale sarebbe una grave minaccia - ha detto Leo Varadkar, primo ministro irlandese - una minaccia esistenziale per la nostra economia nel 2021".

Se Londra fallisse nel trovare questo accordo con l'Unione Europea un'altra questione potrebbe porsi sul tavolo: un referenudm per l'Irlanda unita.

Come spiega la nostra corrispondente Shona Murray: "L'Irlanda del Nord nel complesso ha votato per il 56 % a favore del remain, non importa con chi parli, pro-Brexit o anti, la preoccupazione per l'impatto che potrebbe avere sull'Irlanda del Nord è tanta, poiché l'Irlanda del Nord seguirà le stesse norme UE di sempre, a livello di dogana e merci, anche dopo la Brexit. Alcuni - aggiunge Murray - credono che ciò potrebbe creare ostacoli al commercio tra la Gran Bretagna e l'Irlanda del Nord. Gli unionisti temono un allontanamento dal Regno Unito. E c'è un dibattito: se Brexit porterà a un referendum su un'Irlanda unita".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Brexit: Londra festeggia, la Scozia e l'Irlanda meno

Brexit, ultimo atto

Irlanda del Nord: Londra approva l'intesa sulla fine dello stallo politico