ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Lo stadio per le Olimpiadi di Tokyo: Bolt inaugura il "National Stadium"

Lo stadio per le Olimpiadi di Tokyo: Bolt inaugura il "National Stadium"
Diritti d'autore
Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Cerimonia di inaugurazione per il nuovo "National Stadium" di Tokyo: sarà il cuore delle Olimpiadi giapponesi del 2020, teatro delle cerimonie di apertura e chiusura, delle gare di atletica e di alcune partite di calcio.

A 246 giorni dal via dei Giochi di Tokyo, tra sette mesi, il 24 luglio 2020, lo stadio è pronto ad ospitare 68.000 spettatori.
Ma non è stata una passeggiata: architetti cambiati (poi realizzato da Kengo Kuma), protesta popolare, costi lievitati a quasi un miliardo e mezzo di dollari (56,9 miliardi di yen, pari 1,45 miliardi).

Uno stadio pensato appositamente per combattere il caldo soffocante dell'estate di Tokyo: all’interno sono stati installati infatti 185 grandi ventilatori e otto nebulizzatori,

A inaugurare degnamente il "National Stadium" ci ha pensato Usain Bolt: l'ormai ex velocista giamaicano, 33 anni, 8 medaglie d'oro alle Olimpiadi, ha partecipato ad una staffetta-esibizione con atleti paralimpici ed è stato il grande protagonista della serata.
Ma lui, Bolt, alle Olimpiadi di Tokyo non ci sarà.
E ai giornalisti che gli hanno chiesto se tornerà a correre, ha risposto con un sorriso: "No".

Il primo evento ufficiale per il "National Stadium" di Tokyo, costruito sulle ceneri del vecchio stadio delle Olimpiadi del 1964, sarà la Coppa dell'Imperatore di calcio, in programma il 1 gennaio, tra Vissel Kobe e Kashima Antlers.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.