EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Elezioni nel Regno Unito: rotolano le prime teste fra i laburisti

Elezioni nel Regno Unito: rotolano le prime teste fra i laburisti
Diritti d'autore 
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Si dimette ministro degli esteri-ombra. Il partito chiede facce nuove, ma Corbyn tace

PUBBLICITÀ

Boris Johnson festeggia la vittoria a Sedgefield. Ai più questa località dell'Inghilterra settentrionale non dirà nulla. Era fino a pochi giorni fa una roccaforte laburista. Anche questa è caduta nelle mani dei conservatori. È un Johnson pacificatore quello che si rivolge agli ormai ex elettori di sinistra: "So che molte persone hanno rotto una tradizione che forse esisteva da generazioni per votare per noi, per i conservatori. E voglio assicurare tutti voi che faremo di tuttoo per ripagare la vostra fducia".

Intanto fra i laburisti cominciano a rotolare le prime teste. È il caso di Joseph Mc Donell, ministro degli esteri- ombra: "Ce ne andremo tutti. È tempo di nuovi leader ed io non farò parte del nuovo governo-ombra. Ho fatto la mia parte e adesso ci vogliono facce nuove".

Frasi che non ha ancora pronunciato Jeremy Corbyn, per molti il vero responsabile di questa sconfitta labour.

Fra i vincitori c'è la premier scozzese Nicola Sturgeon che ha promesso di battersi per restare in Europa anche se da Londra le fanno sapere che lei non ha l'autorità politica per indire un nuovo referendum per l'autonomia della regione che vorrebbe staccarsi dal Regno Unito e restare nell'Unione Europea.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Irlanda del Nord: Londra approva l'intesa sulla fine dello stallo politico

Irlanda del Nord: raggiunto un accordo con il governo del Regno Unito, fine al boicottaggio

Il governo britannico è accusato di spaventare gli immigrati per indurli a lasciare il Paese