ULTIM'ORA

Austria: in piazza per il fumo c'è anche Strache

Austria: in piazza per il fumo c'è anche Strache
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

"No a una misura che condanna a morte i locali i pubblici". La piazza viennese si raduna davanti alla Cancelleria Federale per dire no al divieto di fumo generalizzato in bar e ristoranti, entrato in vigore in Austria a inizio mese.

Sponsor a sorpresa: l'ex cancelliere Heinz-Christian Strache, il cui Partito della Libertà (FPÖ) aveva a luglio votato la misura, in passato già stralciata dal suo governo di coalizione prima che finisse travolto dal video-scandalo che lo ritraeva in presunte trattative con degli oligarchi russi.

Flagge zeigen! ✌🏻

Publiée par Heinz-Christian Strache sur Samedi 23 novembre 2019

"Una misura liberticida - ha denunciato dal palco Strache, presentandosi come "cittadino in prima persona colpito dal divieto" prova di una società austriaca sempre piu proibizionista". Nella stessa occasione, l'ex cancelliere austriaco ha annunciato una mezza retromarcia rispetto alla prospettiva del totale ritiro dalla politica che aveva di recente paventato. In un post su Facebook la proposta di rimettere a una consultazione popolare l'eventualità della sua rinuncia alla leadership del partito, in vista delle elezioni amministrative, previste a Vienna il prossimo anno.

Ich biete der FPÖ die Aufhebung meiner Suspendierung (diese war eine nicht freiheitliche Vorverurteilung), die Rücknahme...

Publiée par Heinz-Christian Strache sur Dimanche 24 novembre 2019
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.