EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Repubblica Ceca: in piazza contro Babis nell'anniversario della Rivoluzione di velluto

Repubblica Ceca: in piazza contro Babis nell'anniversario della Rivoluzione di velluto
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il premier e imprenditore ceco è coinvolto in una serie di indagini su presunte frodi e in un braccio di ferro con Bruxelles, che lo accusa di conflitto di interessi

PUBBLICITÀ

Più di 200mila persone hanno invaso il centro di Praga per chiedere le dimissioni del primo ministro ceco Andrej Babis nel 30esimo anniversario della Rivoluzione di Velluto, il processo politico che nell'autunno del 1989 portò alla caduta del regime comunista nell'allora Cecoslovacchia.

Coinvolto in una serie di indagini su presunte frodi, Babis - che ha sempre negato ogni accusa - è impegnato anche in un braccio di ferro con l'Unione europea per un possibile caso di conflitto di interessi legato alla Agrofert, la holding a cui fanno capo le aziende del suo impero, che spazia dal settore chimico a quello agricolo fino al mondo dei media.

Bruxelles ha chiesto la restituzione della quota di sovvenzioni all'agricoltura assegnate ad Agrofert a partire dal febbraio 2017, quando in Repubblica ceca entrarono in vigore le modifiche alla legge sul conflitto d'interessi  e Babis affidò Agrofert a un trust.

Lo scorso giugno erano state 250mila le persone scese in strada nella capitale ceca per chiedere le dimissioni del premier, la manifestazione più grande dai tempi della Rivoluzione di velluto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

The Brief From Brussels

Gruppo di Visegrád: a Praga riunione dei ministri degli Esteri, divisi su invio armi all'Ucraina

Repubblica Ceca: la protesta degli agricoltori contro le politiche agricole dell'Ue