EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

'For the record', l'ira di Cameron contro Johnson "il bugiardo"

'For the record', l'ira di Cameron contro Johnson "il bugiardo"
Diritti d'autore Chris J Ratcliffe/Pool via REUTERS
Diritti d'autore Chris J Ratcliffe/Pool via REUTERS
Di Gioia Salvatori
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nelle anticipazioni del libro dell'ex primo ministro la guerra tra i tory al tempo di Brexit. Cameron: "Johnson non credeva in Brexit ma ha cambiato idea per ragioni di carriera"

PUBBLICITÀ

Da quando si è dimesso nel 2016, il giorno dopo il referendum su Brexit, non si è fatto più sentire. Lui, che il referendum lo indisse e ne uscì sconfitto gettando, suo malgrado, la Gran Bretagna nella più grande crisi politica mai conosciuta. Parliamo dell'ex primo ministro britannico David Cameron che ora torna con un libro di memorie. **Nel testo Cameron fa mea culpa sul referendum, per cui chiede scusa, e spara a zero su Boris Johnson. **

"È un bugiardo, uno che non credeva a Brexit" ma che ha cambiato bandiera per opportunismo, per fare carriera scrive l'ex inquilino di Downing street, in uno stralcio del libro anticipato dal Sunday Times.

**Già nei giorni scorsi Cameron in un'intervista al Times per lanciare il suo libro, si era detto **"profondamente dispiaciuto" per le divisioni provocate dalla Brexit, e pur difendendo la sua decisione di tenere il referendum, ammetteva di aver fallito. 

Cameron parla di una campagna, poi, quella del leave, piena di menzogne sull'immigrazione, tutta emotiva, insomma una presa in giro. [For the record](https://en.wikipedia.org/wiki/For_the_Record(book))_ è il titolo del libro che uscirà giovedì e che fa discutere la Gran Bretagna mentre il primo ministro Boris Johnson si prepara ad incontrare Jean Claude Juncker questo lunedì.

Alle soglie di un meeting cruciale Johnson paragona la Gran Bretagna all'incredibile Hulk e dice che enormi passi avanti sono stati fatti verso l'uscita con un accordo. Parole che al momento non trovano riscontro sull'altra sponda della manica dove il mediatore per l'Unione europea Barnier dice di non essere affatto ottimista.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Brexit in scena a Strasburgo aspettando la venticinquesima ora

Cameron, sei anni da premier interrotti dall'incidente della Brexit

Irlanda del Nord: Londra approva l'intesa sulla fine dello stallo politico