Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Bahamas: allarme per un'altra tormenta, ritardi negli aiuti

Bahamas: allarme per un'altra tormenta, ritardi negli aiuti
Diritti d'autore
REUTERS/Marco Bello
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo la devastazione dell'uragano Dorian il terrore che tutto possa ricominciare, poche ore dopo. Le isole Bahamas sono state di nuovo interessate da un'allerta meteo per l'avvicinarsi della **tempesta Humberto**. per fortuna la perturbazione è restata a largo e procede verso nord est con venti a 85 chilometri orari. La speranza è che, se dovesse diventare uragano, lo diventi lontano dalle isole.

Comunque l'allerta è in corso e la chiusura precauzionale di alcuni aeroporti ha causato ritardi nei soccorsi, nella consegna degli aiuti umanitari per i migliaia di sfollati vittime del maltempo. Il governo ha raccomandato loro di restare nei rifugi, non muoversi e aspettare gli aiuti ma la resistenza della popolazione locale è messa a dura prova e la tensione sale. Problemi persistono anche nella fornitura d'acqua soprattutto a Gran Bahama dove anche la metà dei porti resta ancora chiusa.

All'Onu intanto Dorian è stato citato come un esempio della crisi climatica; Antonio Guterres, il segretario generale, ha specificato che: "Il costo finanziario del danno causato da Dorian non è chiaro, ma sarà in miliardi di dollari. Le Bahamas non possono aspettarsi di pagare questo conto da sole. Queste nuove catastrofi climatiche su vasta scala richiedono una nuova risposta multilaterale. L'impegno finanziario per il clima è un elemento".

Come è noto, Dorian ha fatto almeno 43 morti, 1.300 dispersi e almeno 15.000 sfollati. Per il momento Humberto dovrebbe abbattersi sulle Bahamas con forti piogge ma secondo il centro americano per gli uragani la sua potenza potrebbe aumentare e trasformare la perturbazione in un altro uragano devastante.