EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Rivelata l'identità degli ospiti russi di Savoini

Rivelata l'identità degli ospiti russi di Savoini
Diritti d'autore 
Di Paolo Alberto Valenti
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Identificati due dei tre russi presenti all'incontro dell'hotel Metropol a Mosca il 18 ottobre scorso con il leghista indagato Gianluca Savoini. Sono Andrey Yuryevich Kharchenko e Ilya Andreevich Yakunin

PUBBLICITÀ

Sarebbero stati identificati due dei tre russi presenti all'incontro dell'hotel Metropol a Mosca del 18 ottobre scorso con il leghista indagato Gianluca Savoini. Sono Andrey Yuryevich Kharchenko e Ilya Andreevich Yakunin: lo rivela il sito usa BuzzFeed che a luglio aveva diffuso l'audio dell'incontro all'hotel moscovita tra tre italiani, ossia Savoini molto vicino all'ex ministro salvini, l'avvocato Gianluca Meranda e l'ex bancario Francesco Vannucci, tutti indagati per corruzione. I due russi hanno legami col demagogo di estrema destra" Aleksandr Dugin e con ambienti vicini a Putin.

Come procede l'inchiesta di Milano

Nell'inchiesta milanese sono stati già identificati tutti e tre i russi e, in particolare, Yakunin sarebbe stato un "veicolo" di intermediazione nella presunta trattativa. Nell'ipotesi della Procura, la compravendita di petrolio ventilata nella conversazione intercettata, doveva servire anche a far arrivare denaro ad uno o più funzionari pubblici russi. Da qui l'accusa di corruzione internazionale.

La registrazione occulta

Il 18 ottobre 2018 Gianluca Savoini si era incontrato con cinque persone all' Hotel Metropol di Mosca. Nell'audio ottenuto - ha scritto BuzzFeed - "si sentono negoziare i termini di un accordo per inviare milioni di dollari frutto dei proventi del petrolio russo al partito di Salvini, attraverso un canale segreto". Si sente Savoini dire in inglese: "Il prossimo maggio ci saranno le elezioni in Europa. Noi vogliamo cambiare l'Europa. E una nuova Europa deve essere vicina alla Russia come prima, perché vogliamo riprenderci la nostra sovranità. Salvini è il primo che vuole cambiare l'Europa. Insieme ai nostri alleati in Europa". Nella registrazione, spiega ancora BuzzFeed, Salvini viene descritto con entusiasmo dai russi come "il Trump europeo".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Esplosione nella russa Taganrog, arriva la ferma condanna di Putin

Patrioti per l'Europa: le reazioni italiane alla creazione della nuova alleanza

Governo: respinta la sfiducia contro Salvini e Santanchè