Migranti, 200 soccorsi in Spagna

Migranti, 200 soccorsi in Spagna
Diritti d'autore 
Di Michele Carlino
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Diversi interventi della Guardia costiera. A Pozzallo e Lampedusa scendono anche i naufraghi da nave Eleanore e Mar Jonio

PUBBLICITÀ

Almeno 200 naufraghi partiti dalle coste africane sono stati soccorsi con diverse operazioni dalla Guardia costiera spagnola. 73 persone, tra cui 10 minori, sono state recuperate in mare nello Stretto di Gibilterra, e altre 110 nel Mare di Alboran.

"Da gennaio ad oggi 15.000 migranti morti in mare"

Secondo il ministero dell'Interno da gennaio ad oggi sono giunte in Spagna poco meno di 18.000 persone, il 39 per cento in meno rispetto all'anno precedente. Per l'Onu in 12 mesi il flusso migratorio sarebbe calato da più di 1 milione di persone a poco più di 140.000, mentre almeno 15.000 migranti hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere l'Europa.

Destino incerto per i 13 sulla Alan Kurdi

A terra anche, in Italia, i 104 naufraghi da giorni a bordo della nave Eleanore, sbarcati a Pozzallo nonostante i divieti dei ministri dell'Interno, della Difesa e delle Infrastrutture. A Lampedusa le autorità hanno anche fatto scendere i 31 che erano sulla Mar Jonio, mentre nelle stesse ore un altro centinaio di persone sono state salvate in mare da 4 imbarcazioni, tra cui anche una unità della Marina militare.

Incerto resta il destino dei 13 naufraghi recuperati da nave Alan Kurdi, respinta da Lampedusa e da giorni ai confini delle acque maltesi, in attesa di ricevere una autorizzazione allo sbarco.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Erdogan all’Unione Europea: "Zona di sicurezza in Siria o aprirò le porte ai rifugiati"

Migranti, i Paesi europei del Mediterraneo chiedono cooperazione e nuovi fondi

Il nuovo patto Ue per la migrazione "inaugurerà un'era mortale di sorveglianza digitale"