Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Kazan, da capitale millenaria a leader degli affari

Kazan, da capitale millenaria a leader degli affari
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Benvenuti a Kazan! Nella dinamica capitale della repubblica del Tatarstan, 700 chilometri a est di Mosca, più di 1.300 giovani provenienti da oltre 60 paesi si sono dati appuntamento al concorso WorldSkills. Solo l'ultimo degli eventi internazionali che hanno la funzione di attrarre investimenti.

Gli eventi internazionali, gallina dalle uova d'oro del Tatarstan

WorldSkills, evento biennale in cui giovani professionisti concorrono in varie competenze, dalla floristica all'elettronica alla pasticceria, è in grado di lanciare carriere e cambiare vite: ad esempio, una vincitrice di Abu Dhabi 2017, Caroline Söderqvist, ora ripara elicotteri Black Hawk per l'esercito svedese. Lei sostiene che prima di scoprire dell'esistenza di questo tipo di competenza, sapeva a malapena tenere in mano un cacciavite.

Ma questo è solo l'ultimo di una serie di eventi internazionali ospitati a Kazan, come le Universiadi del 2013 o le partite dei mondiali di calcio dell'anno scorso. Eventi, dicono le autorità, che stimolano l'economia del Tatarstan con ricadute positive sui suoi quasi 4 milioni di abitanti. Rustam Minnikhanov, presidente del Tatarstan, spiega in che modo: "Con eventi come questi nascono nuove figure professionali: abbiamo nuovi volontari, nuovi specialisti, bisogna imparare le lingue, preparare gli hotel e le infrastrutture di trasporto".

Uno dei vincitori dell'edizione di quest'anno di WorldSkills

Kazan, città millenaria completamente trasformata

La città di Kazan, con la sua millenaria storia multiculturale, è stata in gran parte trasformata da questi eventi: le infrastrutture sono state rimodernate, i collegamenti sono stati migliorati ed è stato appositamente costruito il nuovo spazioso centro espositivo. Le infrastrutture, dice Minnikhanov, servono anche ad attrarre investitori, russi e stranieri.

Amato dai turisti, il Tatarstan è infatti anche una delle regioni della Russia che più attraggono capitali stranieri, in particolare da Turchia, Germania e Francia. A questo scopo esiste un'agenzia governativa apposita per facilitare gli investimenti esteri. La repubblica punta sull'economia della conoscenza e sul settore hi-tech. Taliya Minullina, a capo dell'agenzia, elenca le carte vincenti della regione: "Il Tatarstan ha un'ottima base industriale: petrolchimica, ingegneria meccanica, un settore agricolo molto serio, energia... e oggi qualsiasi settore dell'economia è inestricabilmente legato ai processi di digitalizzazione, di conseguenza la tecnologia informatica è, ovviamente, un'area in cui è molto importante investire".

Innopolis, la Silicon Valley russa

Creata quattro anni fa come quartiere satellite di Kazan, la città di Innopolis vanta ormai più di 3.500 abitanti, una zona economica speciale e la prima università russa specializzata in informatica avanzata e robotica. L'obiettivo è semplice, dice il sindaco di Innopolis, Ruslan Shagaleev: "Qui offriamo ai giovani professionisti un'opportunità unica di studiare, vivere, lavorare, rilassarsi, crescere i figli, tutto in un posto".

L'Università di Innopolis ambisce a creare una generazione di specialisti destinati a portare l'informatica e la robotica russa ai livelli della competizione globale. Più di 80 gli insegnanti, provenienti da 22 paesi. Fra di loro il professor Bertrand Meyer, esperto di ingegneria del software del Politecnico di Zurigo, entusiasta del suo lavoro: "Cinque anni fa nessuno aveva sentito parlare di Innopolis, per cui è un po' una scommessa. Ma le condizioni di lavoro sono eccellenti, gli studenti hanno borse di studio e un corpo insegnante di alto livello proveniente da ogni parte del mondo, dall'Europa, dall'Asia, dall'America del Nord".

Dentro Innopolis ci si sposta così

Studenti russi e stranieri possono richiedere borse di studio che coprono le spese di lezioni e alloggio. I corsi si tengono in inglese, con particolare attenzione alle applicazioni pratiche. "Il personale dell'università - precisa Dragos Strugar, uno studente d'informatica - lavora a stretto contatto con gli industriali per definire con precisione l'insieme di competenze che ogni studente deve avere".

Dall'università all'azienda

Una breve corsa in un taxi a guida autonoma ci conduce al Technopark, che ospita 99 aziende, dai giganti dell'informatica alle startup degli ex studenti. La multinazionale francese Schneider Electric qui in Tatarstan può restare accanto ad alcuni dei suoi clienti chiave, ad alcuni partner, e a centri accademici che forniscono personale ad alto livello. il direttore del Centro delle Innovazioni di Schneider Electric, Albert Mardanov, ci svela perché per loro è importante essere qui: "Non dimentichiamo che questa è una zona economica speciale. Ci sono incentivi fiscali, e questo è importante per noi, e c'è un team giovane, molto ambizioso, che fornisce ogni tipo di supporto, risolvendo molto rapidamente i problemi che sorgono".

Con la sua infrastruttura moderna e un clima favorevole agli investimenti, il Tatarstan punta a riunire competenze, conoscenze e opportunità commerciali.