ULTIM'ORA

Nuovi scontri a Hong Kong dopo gli arresti per le proteste

Nuovi scontri a Hong Kong dopo gli arresti per le proteste
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovi scontri tra manifestanti e forze dell'ordine a Hong Kong dopo che Il governo ha accusato oltre 40 persone di rivolta e di aver causato gli scontri con la polizia. I manifestanti erano stati arrestati domenica 28 luglio dopo un fine settimana intenso di proteste che ormai si protraggono da più di un mese. Martedì, dopo la notizia delle accuse, diverse centinaia di manifestanti hanno poi circondato una stazione di polizia di Hong Kong.

REUTERS/Tyrone Siu

E' la prima volta che viene applicato il reato di rivolta a causa di manifestazioni, reato che prevede 10 anni di carcere per Hong Kong.

Diverse altre dimostrazioni sono in programma in segno di protesta contro il governo, intanto la Cina avverte la regione: "va restaurato l'ordine sociale" e accusa i politici occidentali di alimentare le proteste.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.