Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Spagna: Sànchez cerca la fiducia

Spagna: Sànchez cerca la fiducia
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Per il momento ancora non ha i voti sufficienti per restare alla Moncloa, ma Pedro Sànchez potrebbe averli al secondo giro di votazioni quando gli sarà sufficiente la maggioranza semplice e non quella qualificata, per essere ancora primo ministro.

In un lungo discorso teso a convincere le Cortes questo lunedì il leader socialista che ha vinto le elezioni di aprile ma che da solo non ha i numeri per governare, ha teso la mano a Podemos.

Col partito di Pablo Iglesias le trattative sembravano naufragate nel nulla ma ora la possibilità di un accordo sembra riprendere quota. Come? "Promuovendo un lavoro degno, una economia competitiva e sostenibile, garantendo pensioni dignitose e salvaguardando il sistema pensionistico pubblico", propone Sànchez; concretamente il leader socialista ha messo sul piatto la riforma scolastica con obbligo fino a 18 anni, un nuovo statuto dei lavoratori, leggi più dure contro le molestie sessuali e "un governo progressista, europeista, ecologista e femminista".

Ha invitato il PPE e il partito centrista Ciudadanos ad astenersi. Spera nell'appoggio di alcuni partiti indipendentisti ancora in posizione attendista "Stiamo provando che non è facile raggiungere un punto d'incontro. Ma niente valga la pena è facile - ha detto Sànchez - E ciò che abbiamo davanti vale la pena. Abbiamo addosso gli occhi pieni di speranza di milioni di compatrioti. Ci dobbiamo impegnare per trovare un 'alleanza e poi avremo la possibilità di andare avanti su tutto ciò su cui siamo d'accordo, su tutto ciò che ci unisce. E ciò che ci unisce è riassunto in pochissime parole, signore e signori. Ciò che ci unisce è la promessa della sinistra: un progresso ecologicamente sostenibile e la giusta distribuzione di quel progresso. O se lo preferite, detto in un altro modo: una società di uomini e donne liberi e uguali in armonia con la natura ". Se Sànchez non avrà la maggioranza parlamentare il Paese tornerà alle elezioni.