EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Amighini: "La guerra dei dazi? Come Brexit crea incertezza in UE"

Amighini: "La guerra dei dazi? Come Brexit crea incertezza in UE"
Diritti d'autore 
Di Gioia Salvatori
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Alessia Amighini dell'Ispi parla, alla vigilia dell'incontro tra Trump e Xi Jinping, dei riflessi sull'economia europea della guerra dei dazi

PUBBLICITÀ

"Un G20 che è diventato un G2", quello di Osaka, tutti gli occhi puntati sull'incontro tra Donald Trump e il presidente cinese Xi Jinping; ma "qualunque intesa tra i due non sarà che un'opera di maquillage". Parola di Alessia Amighini dell'ISPI a cui abbiamo chiesto un parere sul bilaterale più atteso a poche ore dall'evento, il bilaterale tra Donald Trump e Xi Jinping. 

Secondo la professoressa Amighini, per l'economia europea la guerra dei dazi USA-Cina è un po' come Brexit: fa male alle imprese perché crea incertezza e le imprese non possono quindi programmare il futuro.  

Ma l'Europa non potrebbe giovarsi della guerra dei dazi per aumentare le esportazioni verso la Cina?

Secondo la professoressa Amighini in alcuni settori, come quello dell'alimentare, forse sì. Ma per il momento, secondo studi empirici, è solo il sud-est asiatico che si giova della guerra delle tariffe aumentando le esportazioni verso gli Stati Uniti. 

Il meeting di domani Trump- Xi, potrebbe portare frutti?

Secondo la professoressa Amighini, molto disillusa rispetto a una distensione tra i due Paesi, anche se dal bilaterale dovesse uscire un comunicato congiunto, sarà solo "una grande opera di maquillage".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

G20: veleni tra Londra e Mosca

Osaka G20: Trump "faro" del summit, Macron e Putin aghi della bilancia

L'Italia esce dalla Belt and Road Initiative della Cina, Pechino: "No a denigrazioni"