Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Salvini negli USA: "All'Italia serve una manovra trumpiana"

Salvini negli USA: "All'Italia serve una manovra trumpiana"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Una visita lampo negli Stati Uniti quella del Ministro dell'Interno e vice presidente del Consiglio Matteo Salvini. Una visita che pero' è servita a ribadire quanto l'Italia sia vicina, per ideologia, agli States. Salvini ha incontrato il Segretario di Stato Mike Pompeo e il vice presidente Mike Pence. Il Washingon Post lo ha presentato come "Il politico dell'Europa occidentale che più somiglia a Trump". "Siamo il più credibile interlocutore degli Stati Uniti", ha risposto Salvini.

"Abbiamo parlato di valori, di Iran, Cina, democrazia, diritti umani, un'Unione europea in cambiamento, ma anche affari. Ho ripetuto che il governo italiano ha non solo il diritto, ma il dovere di tagliare le tasse per le imprese e le famiglie , sul modello americano", il Salvini pensiero di fronte ai microfoni all'esterno della casa Bianca.

Per ragioni di protocollo non c'è stato l'incontro con il Presidente Trump, ma ai suoi interlocutori Salvini ha ribadito si sposare in pieno la linea del capo della Casa Bianca sui dossier piu' delicati del panorama mondiale.

Linea dura sull'immigrazione, le posizioni euroscettiche, e soprattutto l'economia, il punto in cui il leader della Lega si sente piu' vicino all'amministrazione americana tanto da accostare il tema della Flat tax ad una "manovra trumpiana" ribadendo che "L'ostinazione dell'Unione Europea sui vincoli, sull'austerità non aiuta e per questo l'Italia si appresta a trattare con la UE senza timori reverenziali. "Faccio parte, ha detto, di un governo che non si accontenta più delle briciole a Bruxelles".

Visioni e soluzioni comuni anche sulla politica estera, dall'Iran al Medio Oriente, dal Venezuela alla Libia.

Salvini si è poi recato al Cimitero nazionale di Arlington per deporre una corona di fiori sulla tomba del Milite Ignoto.