Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Salvare l'accordo sul nucleare: Il Ministro degli Esteri tedesco in Iran

Salvare l'accordo sul nucleare: Il Ministro degli Esteri tedesco in Iran
Dimensioni di testo Aa Aa

Obiettivo salvare l'accordo sul nucleare: una missione difficile, che si spera non sia impossibile vista l'importanza commerciale e geopolitica dell'Iran come partner dialogante. Il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas è volato a Teheran per incontrare il suo omologo iraniano Mohammad Javad Zarif e il presidente Hassan Rouhani.

Parlando ad Abu Dhabi, durante una tappa del viaggio, Maas ha sottolineato come la posizione della Germania sia quella dell'Europa, che ha reagito non solo al passo indietro degli Stati Uniti, ma anche alla reintroduzione delle sanzioni".

Il mese scorso, nel primo anniversario del ritiro unilaterale americano dal Piano di azione comprensivo congiunto (Jcpoa), firmato nel 2015 dall'Iran con Stati Uniti, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna e Germania, in cui si impegnava a non produrre armi atomiche, il governo di Teheran ha lanciato un ultimatum: se entro il 7 luglio i partner non soddisferanno le richieste in ambito petrolifero e bancario, il Paese riprenderà l'arricchimento del suo uranio.

Germania, Gran Bretagna e Francia hanno creato a gennaio l'Instex, un organismo finanziario per permettere alcuni scambi commerciali con l'Iran aggirando le sanzioni americane, che hanno pesantemente colpito l'economia del Paese. Un'iniziativa che ha fatto infuriare gli Stati Uniti.