ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Conad acquisisce Auchan Italia, operazione da 1 miliardo €

Conad acquisisce Auchan Italia, operazione da 1 miliardo €
Diritti d'autore
REUTERS/Stephane Mahe
Dimensioni di testo Aa Aa

Conad annuncia di aver acquisito la quasi totalità delle attività di Auchan Retail Italia. L'operazione riguarda quasi tutti i circa 1.600 punti vendita con i marchi Auchan e Simply. Secondo quanto si apprende, la cifra dell'operazione sfiora il miliardo di euro. L'acquisizione sarà perfezionata solo in seguito all'approvazione dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in Italia.

Le trattative sono iniziate diversi mesi fa e sono state seguite da una lunga due diligence che ha portato all'accordo, che secondo le previsioni si dovrebbe chiudere nel secondo semestre dell'anno dopo le autorizzazioni di rito. Alla fine del operazione Auchan uscirà completamente dal mercato italiano: il gruppo, che è stato assistito dalla divisione Corporate e Investment banking di Credit Agricole, ha preso la propria decisione per le difficoltà nel portare avanti il turnaround della divisione italiana a causa di un mercato altamente competitivo.

Conad diventa leader del mercato

La catena di punti vendita dell'azienda francese rappresentava il quinto gruppo italiano, con una quota del 6%, con ricavi per circa 3,7 miliardi e circa 18mila dipendenti. La conquista di questa rete permetterà a Conad, che nel 2018 ha fatturato oltre 13 miliardi grazie a circa 3.300 punti vendita, di salire al 19% del mercato, diventandone leader.

Il gruppo che nascerà dall'operazione, avrà un giro d'affari da circa 17 miliardi di euro: Auchan Retail Italia è infatti il quinto operatore della grande distrubuzione in Italia, con una quota di mercato del 6% e un giro d'affari di 3,7 miliardi di euro nel 2018.

CGIL: subito confronto su occupazione

Per la Filcams Cgil è "assolutamente prioritario attivare un confronto con tutti gli attori di questa operazione commerciale per ottenere garanzie sul futuro dei quasi 20mila addetti interessati dal passaggio". Per il sindacato, "non è accettabile che questa acquisizione possa determinare esuberi e licenziamenti o anche sensibili peggioramenti delle condizioni attuali di lavoro".

Coldiretti, svolta dopo addio a 3 marchi storici su 4

"Una storica inversione di tendenza in un settore vitale per la valorizzazione del Made in italy agroalimentare dopo che lo shopping straniero ha portato all'estero tre marchi storici su quattro". È la reazione del presidente della Coldiretti, Ettore Prandini.

"La Conad si assicura il ruolo di leader nazionale della distribuzione organizzata attraverso la quale oggi viene commercializzato circa il 74% dei prodotti agroalimentari e dunque rappresenta - sottolinea Prandini - un fattore determinate per garantire sbocchi e competitività al Made in Italy".