ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendio Notre-Dame: le reazioni nel mondo

Incendio Notre-Dame: le reazioni nel mondo
Dimensioni di testo Aa Aa

Immediate le reazioni in tutto il mondo alle immagini terribili di Notre Dame in fiamme. Il Presidente della Commissione Europea Juncker ha aperto cosi i lavori.

JEAN-CLAUDE JUNCKER
"Ieri una parte importante della Francia è stata bruciata in un terribile incendio, oggi tutti ci sentiamo come se ci mancasse qualcosa. Vorrei esprimere tutta la solidarietà ai nostri amici francesi, a nome della Commissione. Faremo ogni sforzo necessario per dare alla Francia gli aiuti di cui ha bisogno. L'Europa ha preso fuoco, Parigi, tutti noi siamo rimasti bruciati.

Su Twitter anche il Presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk per il quale Notre-Dame di Parigi è la Notre Dame di tutta Europa. Oggi siamo tutti con Parigi.

Il Segretario delle nazioni Unite Antonio Guterres si è detto sconvolto dalle immagini provenienti da Parigi. I miei pensieri sono con la gente e il governo della Francia.

L'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha scritto su Twitter. E' nella nostra natura piangere quando vediamo la storia persa - ma è anche nella nostra natura, ha concluso Obama, ricostruire per il domani, il più forte possibile.

Per il premier Irlandese Leo Varadkar è terribile vedere in fiamme un punto di riferimento culturale iconico. Devastante per il popolo di Parigi che sta guardando la storia bruciare.

Tweet di preghiera per l'Arcivescovo di Canterbury per i vigili del fuoco che affrontano il tragico incendio di NotreDame, per tutta la Francia e per chiunque stia piangendo per questo bellissimo luogo sacro.