ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Inaugurato il Centro per il clima e lo sviluppo sostenibile

Inaugurato il Centro per il clima e lo sviluppo sostenibile
Dimensioni di testo Aa Aa

Guarda lontano il Centro per il clima e lo sviluppo sostenibile dell'Africa inaugurato a Roma.

L'organismo che vede insieme ministero italiano dell'Ambiente, Fao e Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (Undp), ha come obiettivo primo la lotta al cambiamento climatico nei paesi africani.

Il Centro nasce da un'idea lanciata nel 2017 dal governo italiano al G7 dei ministri dell'Ambiente a Bologna.

E le sue prime iniziative si indirizzeranno alla fascia più fragile del continente africano, quella del Sahel. L'Africa è responsabile per il solo 4% dei gas a effetto serra mentre il 65% della popolazione africana subisce le conseguenze del cambiamento climatico.

Al centro del progetto di sviluppo sostenibile, nenache a dirlo, la lotta alla migrazione: investimenti per lo sviluppo dovrebbero invertire il trend.

"Conosciamo la fragilità dell'Africa e la sua biodiversità - ha detto il ministro Sergio Costa - Non si puònon partire dall'Africa nella lotta al cambiamento climatico e nella giusta transizione a una nuova economia. Noi mettiamo a disposizione la nostra expertise nella cooperazione, maturata in anni. Fra le prime iniziative dobbiamo guardare alla fascia più fragile, quella del Sahel.

"Abbiamo scelto per l'inaugurazione del Centro il 28 gennaio perch la data in cui fu scritta We Are the World. E oggi siamo tutti We Are the World".