ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terra dei Fuochi: firmato il Protocollo d'Intesa

Lettura in corso:

Terra dei Fuochi: firmato il Protocollo d'Intesa

Terra dei Fuochi: firmato il Protocollo d'Intesa
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono stati accolti dalle proteste a Caserta i membri del governo italiano, nella giornata in cui le tensioni interne sembrano essersi levigate, per quanto riguarda il tema rifiuti. E' stato infatti firmato il Protocollo d'Intesa, che il premier Giuseppe Conte ha definito come un "piano di azione contro i roghi nella Terra dei Fuochi, per contrastare il fenomeno delle discariche abusive e degli incendi dolosi". Un accordo che smorza le polemiche tra i due vicepremier sul tema dei termovalorizzatori.

"Ormai c'è un sistema di termovalorizzatori sicuri. All'estero hanno piste di sci, parchi giochi, musei", ha dichiarato il Ministro dell'Interno, Matteo Salvini. "La morte e la malattia derivano da una mancata gestione della valorizzazione dei rifiuti. Quindi nel contratto c'è il superamento. Siamo nel 2018 e sono sicuro che, come abbiamo fatto in questi mesi con Luigi Di Maio, troveremo un'intesa per il bene del Paese".

Gli impianti di termovalorizzazione da realizzare in Italia dovrebbero essere otto, per soddisfare un fabbisogno di 1,8 milioni di tonnellate all'anno di rifiuti.

"Vogliamo trasformare la terra dei fuochi in terra dei cuori", il messaggio lanciato dal governo giallo-verde.