Europa poliglotta: in quale Paese si parlano più lingue straniere?

Europa poliglotta: in quale Paese si parlano più lingue straniere?
Diritti d'autore Eurostat
Diritti d'autore Eurostat
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Secondo il report pubblicato da Eurostat in occasione della Giornata europa delle lingue almeno il 65% dei cittadini europei in età lavorativa parla almeno un'altra lingua

PUBBLICITÀ

Il 65% dei cittadini europei tra i 25 e 64 anni parla almeno una lingua straniera. Il dato è contenuto nell'ultimo report di Eurostat, pubblicato in occasione della Giornata europea delle lingue. I dati sono relativi al 2016.

In Italia la percentuale è del 66%, appena superiore alla media europea. Secondo l'indagine il 41,6% degli italiani parla almeno un'altra lingua, il 20,1% almeno due lingue e il 4,4% arriva a tre.

I Paesi in cui la conoscenza delle lingue è decisamente superiore alla media sono Svezia (il 97% dei cittadini parla almeno una lingua straniera), Lettonia, Danimarca e Lituania (96%), Lussemburgo (95%), Finlandia e Malta (92%) ed Estonia (91%).

Il livello di multilinguismo è particolarmente elevato in Lussemburgo, dove più della metà della popolazione (51,2%) sostiene di parlare almeno tre lingue straniere. Percentuali alte anche in Finlandia (44,9%) e Slovenia (37,7%).

Ci sono invece quattro Paesi dell'Unione in cui metà o meno della metà della popolazione in età lavorativa conosce una lingua straniera: Regno Unito (35%), Romania (36%), Ungheria (42%) e Bulgaria (50%).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia: alla ricerca (e difesa) del dialetto quasi perduto

Eurostat: in Italia un giovane su quattro non fa niente

L'inglese avrà ancora un futuro in Europa dopo Brexit?