Myanmar: giura il neo presidente ma la leader è Aung San SuuKyi

Myanmar: giura il neo presidente ma la leader è Aung San SuuKyi
Di Loredana Pianta
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il nuovo capo di Stato Win Myint è molto vicino ad Aung San SuuKyi. Si preannuncia una continuità politica, anche in tema di di diritti umani, diventato il tallone d'Achille della vincitrice del Nobel per la Pace

PUBBLICITÀ

Ha giurato il neo capo di stato del Myanmar. Win Myint, 66 anni, ex presidente della Camera bassa è, come il suo predecessore, molto vicino ad Aung San SuuKyi e al suo partito, la Lega nazionale per la democrazia.

Il Premio Nobel per la pace, resta quindi la leader de facto del Paese. Formalmente non poteva essere eletta perché vige il divieto della la Costituzione per chi ha sposato stranieri o avuto figli da cittadini non birmani.

Nonostante si prefiguri una continuità di linea politica, Amnesty International ha lanciato un appello al nuovo presidente perché ponga fine alla persecuzione della minoranza musulmana rohingya.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Aung San Suu Kyi difende il Myanmar dalle accuse di genocidio contro i rohingya

Battaglione siberiano, viaggio tra i russi che combattono per l'Ucraina

Indonesia, più di 200 nuovi rifugiati Rohingya arrivati nella provincia di Aceh