L'uomo dai 1000 poster

L'uomo dai 1000 poster
Di Julian GOMEZ

Una collezione di un migliaio di poster che promuovevano eventi musicali underground nella Budapest comunista. Tamás Szőnyei, ex giornalista musicale oggi diventato archivista, racconta come è nata e che cosa è diventata.

Nel 1978 Tamás Szőnyei, ex giornalista musicale oggi diventato archivista, ha cominciato a collezionare poster che promuovevano eventi musicali underground nella Budapest comunista. Ora la sua collezione, composta di un migliaio di poster, è inclusa in un enorme database in costruzione, che raccoglie migliaia di documenti della dissidenza culturale sotto i regimi comunisti nell'Europa centrale e orientale.

In quest'intervista Tamás racconta com'è nata la sua passione e come si è trasformata in mostre e libri.