EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Guerra Israele-Hamas, fingere drammi online per suscitare simpatie?

All rights reserved.
All rights reserved. Diritti d'autore Hatem Ali/Copyright 2023 The AP.
Diritti d'autore Hatem Ali/Copyright 2023 The AP.
Di Euronews Digital
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Diversi utenti social sostengono che gli abitanti di Gaza stiano inscenando le loro sofferenze

PUBBLICITÀ

Mentre l’Esercito israeliano intraprende un assalto di terra a Gaza, diversi utenti social sostengono che gli abitanti di Gaza stanno inscenando le loro sofferenze e addirittura fingendo ferite e morte.

Andiamo a scoprire se è vero.

Questo video virale è stato condiviso su X, precedentemente noto come Twitter, da Hananya Naftali, ex membro del team di Comunicazione del primo ministro israeliano Netanyahu.

Naftali e altri insinuano che gli abitanti di Gaza stiano fingendo le ferite per suscitare la simpatia degli utenti in rete e della comunità internazionale, soprannominando il tutto come "Pallywood".

L’espressione non è nuova ed è stata coniata all’inizio degli anni 2000: è un mix delle parole Palestina e Hollywood ed è usato come termine dispregiativo da persone che credono che i palestinesi stiano usando attori e si stiano vittimizzando.

Eseguendo la ricerca inversa delle immagini, abbiamo scoperto che il video originale dell'uomo che cammina tra le macerie è stato pubblicato il 26 ottobre.

L'uomo in questione è Saleh Aljafarawim, che pubblica numerosi video del conflitto nella Striscia di Gaza: scorrendo il suo account Instagram, non troviamo immagini di lui in ospedale.

Il secondo video dell’uomo nel letto d’ospedale è stato effettivamente pubblicato su TikTok nell’agosto 2023, quasi due mesi prima che Hamas orchestrasse l’attacco del 7 ottobre contro Israele.

Un altro video lo identifica come un giovane palestinese del campo di Nour Shams, situato in Cisgiordania, a circa 100 km da Gaza.

Abbiamo trovato altri video condivisi dello stesso giovane amputato, che affermano che il suo nome è Mohammad Zendeq.

Un articolo del sito filo-palestinese anglofono Palsolidarity ha pubblicato una foto identica dello stesso giovane in un letto d'ospedale, il 25 agosto.

Secondo l'articolo, un adolescente di 16 anni ha perso una gamba il 24 luglio "durante l'invasione del campo profughi di Nour Shams, vicino a Tulkarem, da parte delle Forze di occupazione israeliane".

Secondo Palsolidarity, il giovane, titolare di una carta d'identità israeliana, era in visita da suo padre nel campo di Nour Shams ed era in strada quando ha sentito un'esplosione.

L’adolescente è stato poi "portato d’urgenza in un ospedale israeliano, dove gli è stata amputata la gamba destra appena sopra il ginocchio".

È stato curato in ospedale per un mese ed è stato dimesso il 21 agosto scorso.

Ciò significa che il giovane nel letto d’ospedale non è lo stesso visto camminare tra le macerie e non può essere usato come prova che i palestinesi stiano inscenando ferite o morte per ottenere la simpatia della comunità internazionale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele colpisce i giornalisti di proposito, l'inchiesta di Reporters senza frontiere

Israele promette qualsiasi sforzo per liberare gli ostaggi di Hamas

Enormi reti di disinformazione in Francia e Germania prima delle elezioni europee