EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

L'assedio dell'Azovstal, raccontato da chi c'era

Kateryna Polishchuk ha vissuto in prima persona l'assedio dell'acciaieria Azovstal
Kateryna Polishchuk ha vissuto in prima persona l'assedio dell'acciaieria Azovstal Diritti d'autore Euronews.
Diritti d'autore Euronews.
Di Jorge Liboreiro
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'acciaieria di Mariupol è stato l'ultimo luogo della città a capitolare sotto i colpi dei soldati russi. Una battaglia definita "eroica" da Kateryna Polishchuk, paramedico dell'esercito ucraino

PUBBLICITÀ

Ci sono immagini che raccontano una storia meglio di mille parole. Come le fotografie scattate da Dmytro "Orest" Kozatskyi, un soldato ucraino che ha combattuto nel lungo assedio dell'acciaieria Azovstal, a Mariupol, caduta in mano russa solo dopo feroci combattimenti.

Questo video mostra i suoi scatti e la testimonianza di Kateryna Polishchuk, paramedico dell'esercito che ha vissuto quell'esperienza fianco a fianco con i militari, prima di finire in una prigione russa per cinque mesi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"Famiglie Azovstal", il gruppo manifesta per la liberazione dei prigionieri in mano ai russi

Un membro del battaglione Azov è stato sepolto in un cimitero di Kharkiv

Mariupol in ricostruzione vista dal satellite