Brexit: la questione irlandese

Brexit: la questione irlandese
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Al centro dei colloqui, il problema della frontiera tra nord e sud e il rispetto del processo di pace.

PUBBLICITÀ

La questione della frontiera irlandese ha dominato l’inizio dei negoziati sulla Brexit. Ovvero come evitare che possa venirsi a creare un confine fisico tra Eire e Irlanda del Nord, in uno scenario dove a dominare sono ancora le incertezze:

La decisione sovrana del Regno Unito di lasciare l’Unione Europea, ha detto il capo negoziatore Ue sulla Brexit Michel Barnier, insieme a quella di abbandonare il mercato unico e l’unione doganale ha creato molta incertezza, soprattutto in termini di diritti dei cittadini. Un aspetto che riguarda la questione delle frontiere e in particolare l’Irlanda

In Luxemburg today at the Gen. Aff. Council #GAC for an exchange on Brexit negotiations. Happy to meet w Irish foreign min. simoncoveney</a> <a href="https://t.co/bc3FRhMIWi">pic.twitter.com/bc3FRhMIWi</a></p>&mdash; Michel Barnier (MichelBarnier) 20 giugno 2017

Il problema irlandese, è la sintesi delle icognite principali della Brexit sulla larga scala, tra cui la libera circolazione dei cittadini, il commercio, e nel caso specifico, i rischi per il processo di pace nel nord.

Coveney left in no doubt Ireland is a priority in talks via RTENewsNow</a> <a href="https://t.co/SsJptJDFyw">https://t.co/SsJptJDFyw</a></p>&mdash; Simon Coveney (simoncoveney) 20 giugno 2017

Un’offerta sui diritti dei cittadini è in arrivo dalla premier britannica Theresa May. Il primo ministro la presenterà al prossimo Consiglio europeo il 22 e il 23 giugno a Bruxelles.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cinema, il premio Lux del Parlamento Europeo al film tedesco "La sala professori"

Bruxelles, la polizia interviene all'evento della destra radicale con Orbán e Farage

Commissione Ue: Pieper rinuncia, ombre su von der Leyen a pochi mesi dalle elezioni