EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Scienziati: "I milionari bruceranno i due terzi del bilancio globale del carbonio entro il 2050"

Millionaires will burn through the majority of the world's remaining carbon budget by 2050, research has warned.   -
Millionaires will burn through the majority of the world's remaining carbon budget by 2050, research has warned. - Diritti d'autore Canva
Diritti d'autore Canva
Di Charlotte Elton
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Le sole emissioni in questione esauriranno il 72% dell'indennità prima del 2050, secondo un documento pubblicato nell'ultima rivista Cleaner Production Letters

PUBBLICITÀ

I milionari bruceranno più di due terzi del bilancio mondiale del carbonio nei prossimi 30 anni, rende noto una nuova ricerca.

Per limitare il riscaldamento globale al di sotto di 1,5°C, possiamo bruciare solo una certa quantità di carbonio.

Ma le emissioni dei ricchi possidenti da sole esauriranno il 72% di questa indennità prima del 2050, secondo un articolo pubblicato nell'ultima rivista Cleaner Production Letters.

"La continua crescita delle emissioni rende meno probabile una transizione a basse emissioni di carbonio, poiché l'accelerazione del consumo di energia da parte dei più ricchi è probabilmente al di là della capacità di decarbonizzazione del sistema", avvertono gli scienziati.

La ricerca coincide con la pubblicazione dell'ultimo rapporto dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), che avverte che un "futuro vivibile" richiede urgenti tagli alle emissioni.

I "poveri globali" sono colpiti in modo sproporzionato dalle conseguenze del riscaldamento globale, avverte il coautore del rapporto, Aditi Mukherji

“La giustizia climatica è fondamentale, perché coloro che hanno contribuito di meno al cambiamento climatico ne sono stati colpiti in modo eccessivo”, ha affermato.

Cos'è il bilancio del carbonio?

Secondo il progetto GLOBAL Carbon, nel bilancio mondiale del carbonio rimangono 380 miliardi di tonnellate di CO2.

Questa è la quantità di anidride carbonica che possiamo rilasciare e avere ancora il 50% di possibilità di evitare 1,5 gradi di riscaldamento.

Le emissioni globali di gas serra hanno raggiunto i 58 miliardi di tonnellate solo nel 2022: probabilmente esauriremo il bilancio del carbonio entro nove anni, dopodiché le emissioni continueranno ad aumentare.

Canva
The poles are already melting, contributing to global flooding. This process is hastened by high-emissions activities like private jet flights-Canva

In che modo i milionari intaccheranno il budget per il clima?

Per adeguarsi all'inflazione, gli autori del rapporto hanno spostato la soglia di ciò che costituisce un "milionario" a persone che avranno più di 2,24 milioni di euro nel 2050.

Usando le traiettorie di crescita della ricchezza tra il 1990 e il 2020, prevedono che entro il 2050 ci saranno 318,2 milioni di persone con un patrimonio superiore a questa cifra, circa il 3,3% della popolazione mondiale: attualmente, i milionari costituiscono lo 0,7%.

L'aumento delle persone benestanti avrà conseguenze climatiche preoccupanti: i milionari emettono molto più carbonio di tutti gli altri ed entro il 2050 rilasceranno circa 45 tonnellate di CO2 all'anno ciascuno, per un totale complessivo di circa 14,3 Gt CO2.

In 30 anni, questo totale di emissioni sarà di circa 286 gigatonnellate, il che rappresentail 72% del nostro rimanente budget per il clima: in combinazione con altre fonti di emissioni, significherebbe che l'intero bilancio del carbonio sarà utilizzato entro il 2031.

Come possiamo limitare le emissioni climatiche dei ricchi?

Il rapporto conclude che rivolgersi ai "molto ricchi" sarà un'impresa complessa, ma con l'intensificarsi del riscaldamento globale è un imperativo morale e pratico.

La maggior parte delle persone non contribuisce molto al cambiamento climatico, tuttavia il 10% tra i più ricchi di coloro che emettono globalmente carbonio genera quasi la metà di tutte le emissioni di gas serra.

Sta aumentando la pressione su individui facoltosi, come Bill Gates ed Elon Musk, per ridurre le loro emissioni attraverso l'**abbandono dei jet privati,**ma abbiamo anche bisogno di un approccio sistemico, come "tasse progressive sulle emissioni", suggerisce il rapporto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Scienziati: "Crescita della dimensione del pene dovuta all'inquinamento"

"Inquinamento chimico eterno" in Europa. Oltre 17.000 i siti contaminati

I colloqui sui finanziamenti per il clima sono in stallo: cosa significa per la COP29?