EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Uber non paga le ferie e i suoi autisti gli fanno causa nel Regno Unito

Uber non paga le ferie e i suoi autisti gli fanno causa nel Regno Unito
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Uber sotto accusa nel Regno Unito.

PUBBLICITÀ

Uber sotto accusa nel Regno Unito. Le solite proteste dei taxisti? Niente affatto. Stavolta sono gli stessi conducenti di Uber a salire sullo scranno e a fare causa alla multinazionale americana perché le ferie e i giorni di malattia non sono retribuiti.

Uber risponde che i suoi 30mila affiliati nel Regno Unito godono di ampia libertà sull’orario di lavoro e ricevono uno stipendio più alto del minimo.

Se la magistratura darà ragione ai due autisti, per Uber si potrebbe aprire un fronte interno molto caldo, dopo le proteste di massa delle black cab qualche mese fa.

are #Uber drivers employees? the case is currently being heard at London #employment tribunal. Watch this spacehttps://t.co/atzxVuLz0Y

— JFH Law LLP (@jfhlaw) 20 luglio 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sparatoria a Washington. Diversi i feriti

Addio a Richard Rogers. L'architetto firmò con Renzo Piano il progetto del Centre Pompidou

Il Long Covid dura quattro mesi. Colpisce il 14% delle persone infettate