EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Giappone, Banca centrale frena su nuovi stimoli ma rinvia stime su prezzi

Giappone, Banca centrale frena su nuovi stimoli ma rinvia stime su prezzi
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La Banca centrale del Giappone conferma la politica monetaria in corso, ma rinvia al 2017 il raggiungimento dell’obiettivo del 2% di inflazione. La

PUBBLICITÀ

La Banca centrale del Giappone conferma la politica monetaria in corso, ma rinvia al 2017 il raggiungimento dell’obiettivo del 2% di inflazione.

La scelta ha scontentato parte del mondo finanziario, che spingeva per nuovi stimoli monetari, e ha creato una frattura nel comitato direttivo, con due membri su nove che non condividono lo scenario ottimista delineato dal governatore.

“La scadenza per raggiungere il target del 2% è stata rinviata dalla prima parte alla seconda metà del 2016”, ha detto Haruhiko Kuroda, precisando che il ritardo è dovuto all’effetto del crollo dei prezzi energetici, piuttosto che a debolezze strutturali.

L’economia nipponica si è contratta a un tasso annualizzato dell’1,2% nel secondo trimestre e il trend potrebbe continuare anche nel terzo.

La decisione di rinviare una nuova mossa espansiva non allenterà la pressione sull’istituto centrale, ma consentirà a Kuroda di intervenire più avanti nel tempo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Auto elettriche, litio inquinante e costoso: dal manganese allo zinco, ecco le alternative

Elezioni europee: le sfide per le banche europee

La Bce taglia i tassi di interesse di 25 punti base