EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Sparatoria a Mosca: almeno 93 morti e centinaia di feriti, l'Isis rivendica l'attacco

La sala concerti Crocus City Hall in fiamme
La sala concerti Crocus City Hall in fiamme Diritti d'autore Sergei Vedyashkin/AP
Diritti d'autore Sergei Vedyashkin/AP
Di Maria Michela Dalessandro
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il ministero degli Esteri russo ha definito la sparatoria "un sanguinoso attacco terroristico". L'Isis rivendica l'attacco: almeno 93 morti e più di cento i feriti, il bilancio potrebbe salire

PUBBLICITÀ

Decine di morti e centinaia di feriti in una sparatoria alla Crocus City Hall, una sala concerti nel quartiere Krasnogorsky di Mosca, nella periferia nord ovest della capitale nell'omonima Regione. Nella notte di venerdì 22 marzo l'Isis ha rivendicato l'attacco. Lo riporta la Cnn citando la dichiarazione dell'agenzia di stampa Amaq affiliata al gruppo terroristico:"i combattenti dello Stato Islamico hanno attaccato un grande raduno di cristiani nella città di Krasnogorsk, alla periferia della capitale russa, Mosca, uccidendo centinaia di persone e causando una grande distruzione prima di ritirarsi nelle loro basi in sicurezza". 

Segui gli ultimi aggiornamenti qui: Attentato a Mosca: almeno 93 morti, arrestati 11 presunti aggressori

Nella prima serata di venerdì l'Fsb, l'intelligence interna russa, aveva confermato il bilancio di almeno 40 morti e oltre 145 feriti, nella notte le vittime sono salite a 60.Tra le persone ferite ci sono anche bambini riferisce l'agenzia di stampa statale russa Ria. Andrey Vorobyov, governatore della regione di Mosca, ha scritto sul suo account Telegram che cinque persone sono in gravi condizioni.

I quattro attentatori sarebbero in fuga, l'agenzia di stampa russa Tass: i servizi stanno effettuato "operazioni di ricerca e indagine" sull'accaduto.

Che cosa è successo nella sparatoria a Mosca

Nella serata di venerdì 22 marzo quattro persone in mimetica sarebbero entrate nell'auditorium dove era in programma un concerto e hanno aperto il fuoco sui presenti.

Secondo le ricostruzioni almeno due esplosioni hanno colpito la struttura che è andata in fiamme. Secondo fonti russe l'incendio è ora sotto controllo.

La Guardia nazionale russa, Rosgvardia, ha detto che sta dando la caccia agli assalitori, che quindi sarebbero riusciti a fuggire. L'auto del commando che questa sera ha attaccato la Crocus City Hall di Mosca si trova nel parcheggio antistante la sala da concerto e potrebbe essere minata. Lo scrive il media Nexta senza citare fonti, aggiungendo che il veicolo è stato isolato e che la Guardia nazionale sta ispezionando il parcheggio con le unità cinofile

Le Squadre speciali di reazione rapida russa (Sobr) e le Unità speciali mobili della polizia (Omon) di Mosca sono state allertate e inviate sul posto dove è avvenuto l'attacco armato. Lo hanno riferito i servizi operativi russi alla Tass.

“Oggi alla Crocus City si è verificata una terribile tragedia. Le mie condoglianze ai cari delle vittime. Ho dato ordine di fornire tutta l’assistenza necessaria ai feriti nell’attacco”, ha dichiarato il sindaco di Mosca Sergey Sobyanin

Il 7 marzo scorso l'Ambasciata statunitense a Mosca aveva diramato un allerta di sicurezza secondo la quale il personale dell’Ambasciata stava monitorando notizie riguardanti piani imminenti di estremisti durante grandi eventi pubblici a Mosca, inclusi concerti. L'Ambasciata invitava i cittadini statunitensi a evitare raduni nelle successive 48 ore.

Ancora incertezza sui responsabili della sparatoria a Mosca

Il portavoce dell'intelligence militare ucraina Andriy Yusov in un commento a Ukrainska Pravda ha dichiarato che l'attacco terroristico a Mosca è una provocazione deliberata da parte dei servizi speciali di Putin.

Un rappresentante del Corpo dei Volontari Russi, un'unità paramilitare russa che combatte a fianco delle forze armate ucraine, ha negato qualsiasi coinvolgimento del suo gruppo nella sparatoria avvenuta nella sala concerti di Mosca.

"Non c'è alcun segno al momento del coinvolgimento dell'Ucraina o di ucraini nella sparatoria a Mosca": lo ha detto il portavoce del consiglio per la sicurezza nazionale John Kirby.

L'ex presidente e attuale il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev ha invece dichiarato che la Russia ucciderà i leader ucraini se coinvolti nell'attentato a Mosca.

"L'Ue è scioccata e inorridita dalle notizie di un attacco terroristico alla Crocus city hall di Mosca" e "condanna qualsiasi attacco contro i civili". Lo scrive su X il portavoce per la Politica estera dell'Ue, Peter Stano. "I nostri pensieri vanno a tutti i cittadini russi colpiti", aggiunge.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Champions League: l'Isis minaccia di colpire gli stadi dei quarti di finale, "Uccideteli tutti"

Finlandia, dodicenne spara in una scuola vicino a Helsinki: un morto e due feriti gravi

Guerra in Ucraina, le forze russe mettono a dura prova i limitati sistemi di difesa aerea ucraini