Guerra in Ucraina: la flotta dei droni marini di Kiev

Un drone marino ucraino
Un drone marino ucraino Diritti d'autore Daniyar Sarsenov/Ministry of Digital Transformation of Ukraine via AP, File
Diritti d'autore Daniyar Sarsenov/Ministry of Digital Transformation of Ukraine via AP, File
Di Maria Michela Dalessandro
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo l'affondamento del pattugliatore russo Sergey Kotov con droni marini, Kiev punta alla produzione nazionale delle imbarcazioni senza pilota per colpire le navi di Mosca. Presentato oggi il nuovo modello ucraino Sea Baby

PUBBLICITÀ

Nonostante il conflitto in corso in Ucraina, già prima dell'invasione russa Kiev non schierava molte unità navali da guerra, affidandosi invece a pattugliatori di piccole dimensioni e a una serie di altre unità sottili come motomissilistiche e motocannoniere.

La produzione nazionale si starebbe ora concentrando sulla fabbricazione di droni marini: imbarcazioni indipendenti senza pilota che possono navigare sull'acqua tramite telecomando o autonomamente, e che possono essere dotate di missili. 

Per colpire e affondare nel Mar Nero il pattugliatore russo Sergey Kotov nella notte tra il 4 e il 5 marzo, gli ucraini hanno usato i droni marini di fabbricazione nazionale Magura V5

Le immagini riprese dalle telecamere frontali del drone che ha distrutto il pattugliatore russo Sergey Kotov

Le caratteristiche dei droni marini Magura V5

Secondo l'impresa ucraina SpetsTechnoExport, i droni marini Magura V5 misurano 5,5 metri di lunghezza e circa 1,5 metri di larghezza, hanno una velocità di crociera di 40,7 chilometri all'ora e una massima di 77,8, l'autonomia operativa può arrivare fino a 833 chilometri. Il drone di fabbricazione ucraina ha una capacità di carico utile di 320 kg di esplosivi. L'imbarcazione senza pilota può pesare fino a mille chili e avere una autonomia di circa 60 ore di batteria; è inoltre dotata di una telecamera che può trasmettere le immagini live. 

La nave russa Sergey Kotov sarebbe già stata colpita nel settembre 2023 da simili imbarcazioni senza pilota insieme al pattugliatore Vasiliy Bykov. Il mese scorso l’Ucraina ha affermato di aver affondato due volte navi da guerra russe utilizzando droni.

Il nuovo modello di drone marino Sea Baby

Presentato dal Servizio di sicurezza ucraino l'ultimo modello di Sea Baby: il drone marino verrà utilizzato per colpire fregate, dragamine, navi da ricognizione e da pattugliamento russe. Sea Baby è in grado di trasportare più di una tonnellata di esplosivo, può viaggiare a una velocità di 90 km orari e coprire una distanza superiore a mille chilometri. 

L'Ucraina sostiene di essere il primo Paese ad aver creato un'arma simile per un costo di circa 221mila dollari: Sea Baby viene progettato e testato nel Paese, alcuni componenti sono però importati dall'estero.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Crimea: come gli ucraini hanno affondato il pattugliatore russo Sergey Kotov nel Mar Nero

Guerra in Ucraina: Kiev affonda nave di Mosca vicino alla Crimea, 7 morti e 6 feriti

L'Ucraina punta sulla guerra elettronica tra intercettazioni radio e disturbo del segnale dei droni