Crimea: come gli ucraini hanno affondato il pattugliatore russo Sergey Kotov nel Mar Nero

Nella notte tra il 4 e il 5 marzo l'Ucraina ha affondato l'incrociatore russo Sergey Kotov
Nella notte tra il 4 e il 5 marzo l'Ucraina ha affondato l'incrociatore russo Sergey Kotov Diritti d'autore Sasha Vakulina
Diritti d'autore Sasha Vakulina
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Affondato nel Mar Nero nella notte tra il 4 e il 5 marzo il pattugliatore russo Sergey Kotov. Utilizzati droni marini di fabbricazione ucraina Magura V5

PUBBLICITÀ

Colpito e affondato nel Mar Nero il pattugliatore russo Sergey Kotov: l'attacco notturno con droni marini di fabbricazione ucraina Magura V5, sarebbe stato orchestrato dall'intelligence militare ucraina. La nave russa si trovava nello stretto di Kerch, in Crimea

I droni marini Magura V5

Secondo l'impresa ucraina SpetsTechnoExport, i droni marini Magura V5 misurano 5,5 metri di lunghezza e 1,5 metri di larghezza, hanno una velocità di crociera di 40,7 chilometri all'ora e una massima di 77,8, l'autonomia operativa può arrivare fino a 833 chilometri. Il drone di fabbricazione ucraina ha una capacità di carico utile di 320 kg di esplosivi.

La nave russa Sergey Kotov sarebbe già stata colpita nel settembre 2023 da simili velivoli senza pilota insieme al pattugliatore Vasiliy Bykov. Il mese scorso l’Ucraina ha affermato di aver affondato due volte navi da guerra russe utilizzando droni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev affonda nave di Mosca vicino alla Crimea, 7 morti e 6 feriti

Ucraina, salgono a dieci le vittime nell'attacco russo a un condominio di Odessa

L'incrociatore Moskva affonda, ma la Russia smentisce l'attacco missilistico