Ucraina, massiccia offensiva di droni russi: contrattacco a Kursk e in altre regioni

Soldati russi sorvolano il territorio ucraino
Soldati russi sorvolano il territorio ucraino Diritti d'autore AP/Russian Defense Ministry Press Service
Di Gabriele Barbati
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Tra le città ucraine colpite da una quarantina di droni russi anche Odessa, dove Zelensky stava ricevendo il premier greco. La vedova di Navalny chiama alla protesta contro Putin alle presidenziali che si tengono tra dieci giorni

PUBBLICITÀ

Almeno sette persone sono state ferite a Sumy, nel nord est dell'Ucraina, obiettivo di un attacco con una quarantina di droni lanciato dai russi, che ha investito anche regioni nel centro e nel sud del Paese, stando alle forze armate ucraine. Una sessantenne è morta invece nella regione del Donetsk.

Tra le città colpite c'è anche Odessa, dove un drone ha fatto strage in un condominio pochi giorni fa. Il presidente Zelensky vi ha ricevuto proprio in queste ore il premier greco Kyriakos Mitsotakis, senza conseguenze per le delegazioni secondo media greci.

Offensiva di droni russi sull'Ucraina che ha attaccato a Kursk

Dall'altro lato autorità di tre regioni russe di confine denunciano l'attacco di droni ucraini. A Kursk è stato colpito un deposito di carburante di un impianto minerario. Dietro l'attacco ci sono i servizi militari di Kiev, secondo l'agenzia di stampa ucraina Unian. 

Gli ucraini stanno rispondendo ai russi con i droni aerei ma soprattutto con quelli navali, che martedì hanno affondato il pattugliatore Sergey Kotov**.**Si tratta della terza nave a fare questa fine in poco più di un mese nel Mar Nero, ha riferito il ministero della Difesa del Regno Unito.

È guerra anche di numeri e propaganda. Secondo il ministero della Difesa di Mosca, nelle ultime 24 ore l'Ucraina ha perso circa 460 militari intorno ad Avdiivka, mentre son rimasti uccisi 1.250 soldati **russi,**per un totale di oltre 420mila dall'inizio dell'invasione secondo le Forze armate ucraine.

Mostratevi contro Putin, l'appello della moglie di Navalny

Yulia Navalnaya ha invitato sui social la popolazione russa a usare le elezioni presidenziali contro Vladimir Putin, il prossimo 17 marzo. La vedova di Alexei Navalny, morto in prigionia lo scorso 16 febbraio, ha chiesto di votare per qualsiasi altro candidato o di annullare la scheda e di presentarsi alle urne a mezzogiorno per rendere palese la protesta antigovernativa. 

Un giornalista del sito indipendente RusNews, Roman Ivanov di 51 anni, è stato condannato intanto martedì a 7 anni di reclusione per avere diffuso informazioni false sulla guerra in Ucraina sui social.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: la flotta dei droni marini di Kiev

Ecco perché la posizione del cancelliere tedesco Olaf Scholz è diventata un problema per l'Ucraina

Russia: uccisi due terroristi che organizzavano attacchi