EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

El Salvador: il presidente Nayib Bukele si proclama vincitore delle elezioni

Il presidente di El Salvador Bukele
Il presidente di El Salvador Bukele Diritti d'autore Moises Castillo/AP
Diritti d'autore Moises Castillo/AP
Di Ilaria Cicinelli
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il presidente di El Salvador Bukele, noto per la dura lotta alle bande armate, si proclama vincitore delle elezioni presidenziali di domenica, con l'85% delle preferenze. L'annuncio è arrivato prima della fine dello spoglio. È criticato per i metodi antidemocratici e per violazione dei diritti umani

PUBBLICITÀ

Il presidente di El Salvador Nayib Bukele ha dichiarato di essere stato rieletto per un secondo mandato, con l'85 per cento delle preferenze per lui e il suo partito Nuevas Ideas. Non ci sono però ancora i risultati ufficiali a confermarlo e la dichiarazione si basa sullo spoglio delle schede dell 31 per cento dei seggi. 

El Salvador in attesa della conferma dei risultati

Se così fosse Bukele, noto al mondo per la linea dura nella lotta controle bande criminali del Paese, con metodi criticati perché poco ortodossi e radicali, avrebbe superato il suo concorrente più vicino, Farabundo Martí del Fronte di liberazione nazionale. Il sito elettorale che aggiornava il conteggio si è bloccato poco prima di mezzanotte.

Bukele ha chiarito che si aspetta che la neoeletta Assemblea legislativa continui a estendere i poteri speciali di cui gode dal marzo 2022 per combattere le bande.

Più tardi, in piedi sul balcone del Palazzo Nazionale, ha detto che il Paese ha fatto la storia. "Perché ci sono così tanti occhi su un piccolo Paese?", ha chiesto a migliaia di sostenitori. "Hanno paura del potere dell'esempio".

"I salvadoregni hanno dato l'esempio al mondo intero che qualsiasi problema può essere risolto se c'è la volontà di farlo", ha detto Bukele.

Le accuse rivolte a Bukele: metodi antidemocratici

Per colui che si è autodefinito "il dittatore più cool del mondo" la vittoria sembra comunque scontata vista l'impennata di consensi e la concorrenza praticamente inesistente. Questo nonostante le preoccupazioni per il fatto che il governo di Bukele abbia lentamente sbilanciato il potere a favore del presidente e le accuse di aver eluso il divieto costituzionale di rielezione.

Bukele si era infatti presentato al Congresso con i soldati mentre cercava di far passare il suo programma. Dopo la vittoria del suo partito alle elezioni legislative del 2021, il Congresso appena eletto ha epurato la Corte costituzionale, sostituendo i giudici con dei lealisti. I nuovi giudici hanno poi stabilito che Bukele poteva candidarsi per un secondo mandato, nonostante il divieto costituzionale di rielezione.

Bukele è stato anche accusato di aver fatto arrestare giornalisti, organizzatori sindacali e oppositori politici. "Non stiamo sostituendo la democrazia, perché El Salvador non ha mai avuto la democrazia", ha detto. "Questa è la prima volta nella storia che El Salvador ha la democrazia. E non lo dico io, lo dice il popolo".

La lotta alle bande armate  ha garantito popolarità a Bukele

Per far fronte allo stato di emergenza emanato nel marzo 2022, il governo ha arrestato più di 76mila persone, più dell'1 per cento dell'intera popolazione. La violenza è crollata in un Paese conosciuto solo pochi anni fa come uno dei più pericolosi al mondo mala lotta alle bande e il modo in cui vengono gestiti i detenuti, spesso insieme alla mancanza di un giusto processo ha scatenato accuse di violazioni dei diritti umani.

Bukele è arrivato sulla scena quando i partiti tradizionali che si sono alternati al potere per tre decenni, l'Alleanza Repubblicana Nazionalista, di stampo conservatrice, e il Fronte di Liberazione Nazionale Farabundo Martí, di sinistra sono stati completamente screditati dalla profonda corruzione e dall'inefficacia.

La deputata dell'opposizione Claudia Ortiz, del partito Vamos, ha esortato gli elettori a sostenere i candidati esterni al partito di Bukele nelle elezioni legislative, al fine di preservare gli equilibri del potere. "Il potere assoluto corrompe in modo assoluto", ha detto in un video registrato dai seggi elettorali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

A El Salvador la più grande prigione delle americhe, costruita per le gang

A El Salvador dove per combattere le gang si costruisce una maxi prigione

Salvador, guerra alle bande criminali