Gaza: raid israeliani su Rafah, oggi l'Assemblea generale dell'Onu

Soldati israeliani con le macerie in lontananza
Soldati israeliani con le macerie in lontananza Diritti d'autore Ohad Zwigenberg/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Maria Michela D'Alessandro
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Aumenta il bilancio dei morti palestinesi a causa dei raid israeliani nella Striscia di Gaza. Oggi la sessione speciale di emergenza dell'Assemblea generale dell'Onu per votare una bozza di risoluzione che chiede un immediato cessate il fuoco

PUBBLICITÀ

Sarebbero 12 le persone, tra cui sei bambini, morte nella notte in un bombardamento israeliano contro un edificio residenziale nel quartiere al-Zuhor a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza. Lo riferisce l'agenzia di stampa palestinese Wafa citando fonti mediche nel giorno in cui a New York l'Assemblea generale delle Nazioni unite si riunisce in una sessione speciale di emergenza per votare una bozza di risoluzione che chiede un immediato cessate il fuoco umanitario.

Proseguono le violenze anche in Cisgiordania dove quattro palestinesi sono stati uccisi a Jenin in un "attacco con un drone" israeliano. Secondo Hareetz si tratta di componenti del gruppo armato Battaglione di Jenin. 

Media arabi: prossima settimana colloqui tra Israele e Hamas

Secondo l'emittente emiratina Al Arabiya Hamas e Israele potrebbero iniziare la prossima settimana colloqui su un nuovo accordo per lo scambio di prigionieri. "Ci aspettiamo importanti colloqui su un nuovo accordo di scambio di prigionieri la prossima settimana", ha detto la fonte palestinese citata da Al Arabiya. "Hamas ha chiesto un cessate il fuoco totale perché non ha chiuso la porta a una tregua umanitaria a nuove econdizioni". 

Sullo stesso tema fonti del Cairo hanno detto a Sky News Arabia che Tel Aviv ha chiesto a Egitto e Qatar di mediare un altro accordo per il cessate il fuoco con Hamas per permettere il rilascio degli ostaggi prigionieri a Gaza. Potrebbe presto svolgersi un incontro a tre tra funzionari israeliani, egiziani e qatarioti sotto il patrocinio statunitense.

Onu, oggi la riunione di emergenza per chiedere il cessate il fuoco

"Nessun luogo è sicuro a Gaza - si legge sul profilo X delle Nazioni unite -. Con l'intensificarsi delle ostilità nel sud del Paese la popolazione ha un disperato bisogno di aiuti umanitari tra cui cibo, acqua, cure mediche e luoghi e rifugi". 

A più di dieci giorni dalla fine della tregua tra Hamas e Israele, l'Assemblea generale delle Nazioni unite si riunirà oggi in una sessione speciale di emergenza per discutere il veto presentato dagli Stati Uniti all'ultima risoluzione del Consiglio di Sicurezza venerdì scorso, che chiedeva di fermare immediatamente gli scontri a Gaza. Il veto degli Stati Uniti, pur non essendo il primo, ha sollevato in questa occasione numerose critiche da parte del mondo musulmano, ma anche di Russia, Cina, Paesi africani e asiatici.

Nave norvegese colpita da un missile nel Mar Rosso

Una nave norvegese è stata colpita lunedì da un missile da crociera a 15 miglia nautiche da Mokha, nello Yemen, città portuale controllata dagli houthi. A confermare l'attacco il Comando Centrale degli Stati Uniti secondo cui il missile avrebbe causato un incendio sulla Strinda, nave battente bandiera norvegese e di proprietà della Mowinckel Chemical Tankers, mentre transitava nello Stretto di Bab al-Mandeb.

Sostenuti dall'Iran, gli houthi hanno più volte attaccato navi nel Mar Rosso dall'inizio della guerra di Israele nella Striscia di Gaza. Solo sabato scorso i ribelli yemeniti avevano minacciato di attaccare qualsiasi imbarcazione diretta ai porti israeliani. Il Ministero degli Esteri francese ha fatto sapere che lunedì una fregata francese ha abbattuto due droni nel Mar Rosso dopo essere stata attaccata dai veicoli aerei senza pilota. Secondo Washington, invece, all'inizio di dicembre un cacciatorpediniere statunitense ha abbattuto tre droni mentre forniva assistenza alle navi commerciali nel Mar Rosso colpite da attacchi partiti dello Yemen.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cameraman morto durante un attacco di Israele a Gaza

Gaza, no al cessate il fuoco, gli Usa pongono il veto alla risoluzione del segretario Onu Guterres

Gaza: Netanyahu presenta piano post-guerra, colloqui per una possibile tregua a Parigi